Crea sito

Consiglio comunale il 3 ottobre 2016

debito-pubblicoIl Consiglio Comunale è convocato presso la Sala Consiliare, in sessione ordinaria ed in seduta di prima convocazione per il giorno 3 ottobre 2016 alle ore 9:00 e, in seduta di seconda convocazione, per il 4 ottobre 2016 alle ore 9:00, per trattare i seguenti argomenti posti all’ordine del giorno:

  • Classificazione, declassificazione strade comunali ed approvazione “Regolamento per la gestione delle strade comunali, vicinali ed interpoderali ad uso collettivo”.
  • Variante al vigente regolamento urbanistico del Comune di Tursi da zona agricola ad attività industriale, strada comunale Valle del Monte snc – Adozione.

Continue reading Consiglio comunale il 3 ottobre 2016 →

Taglio alberi nel centro abitato – Parte 1

14-06-2016 taglio alberi via RomaOggi approfondiamo la incresciosa vicenda del taglio degli alberi in via Roma e in altre zone del centro abitato. In questi mesi abbiamo approfondito la questione e non solo. L’amministrazione comunale del Comune di Tursi, in data 05/02/2016, con Prot. N. 1436, richiedeva l’autorizzazione paesaggistica (art. 146 D. Lgs. 42/04 e smi) semplificata (ai sensi del DPR 139/2010) per il taglio di alberi su via Roma, viale Venezia e via Napoli. In data 07/03/2016, Prot. n. 2877, il Comune di Tursi riceveva dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Basilicata la comunicazione della sussistenza di “motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza in oggetto, rilevato che la proposta progettuale del taglio di alberi,  Continue reading Taglio alberi nel centro abitato – Parte 1 →

De profundis – Parte 3

corte dei contiConcludiamo il nostro approfondimento con un altro estratto dei principi che gli organi di controllo seguono quando analizzano situazioni di criticità contabile e finanziaria degli enti locali. “La nuova procedura rappresenta (predissesto), nell’ambito dell’attuale problematico panorama della finanza locale, un utile rimedio per scongiurare la più grave situazione di dissesto. Tuttavia essa deve essere rigorosamente attuata e sottoposta a scrupolosi controlli sulla regolarità della gestione e sul puntuale procedere del percorso di risanamento,  Continue reading De profundis – Parte 3 →

De profundis – Parte 2

revisore dei contiProseguiamo con un altro estratto delle linee guida che ci aiutano a capire come ragionano gli organi di controllo e quali principi li ispirano. Si legge: “Sul punto soccorrono ampiamente tutte le valutazioni effettuate dalle Sezioni regionali di controllo nel corso degli ultimi anni in tema di effettività dell’equilibrio esposto nei documenti contabili avendo considerazione di fenomeni quali: rinvio di contabilizzazione ad esercizi successivi; debiti fuori bilancio in attesa di riconoscimento;  presenza di residui attivi vetusti; disallineamento nelle partite di giro e nei fondi vincolati; situazioni critiche delle società partecipate in corso di emersione; contenzioso ecc..Continue reading De profundis – Parte 2 →

De profundis – Parte 1

buco nero colobraroOggi non faremo altro che citare alcuni estratti delle linee guida che gli organi di controllo seguono quando devono decidere sulla situazione dei conti dei Comuni in stato di difficoltà. Ecco il primo estratto: “La verifica del rispetto del complesso delle regole della gestione finanziaria imposte agli enti locali è un punto fermo nel corso della procedura di risanamento; infatti le situazioni di squilibrio si generano laddove ci si è discostati da criteri di sana gestione desumibili dalle norme e dai principi contabili e in molti casi laddove si siano generati fattori critici che non trovavano rappresentazione in bilancio.” Continue reading De profundis – Parte 1 →

Caldararo ha mentito

pinocchioNon sono previsti contributi da parte dei cittadini per pagare il debito da 4,3 milioni di euro, perché il piano di rientro permette l’accesso al fondo rotativo nazionale, al fondo regionale straordinario, che, insieme al taglio della spesa, risanerà la situazione del Comune”. Questo è stato affermato dall’assessore al bilancio Caldararo durante il comizio del 20 giugno 2016. Dopo due mesi, con delibera di giunta n. 97 del 25 agosto, l’assessore si è rimangiato tutto. Le tasse sono aumentate di 325 mila euro all’anno, con una riduzione delle spese di solo 47 mila euro. Caldararo ha capito, dopo averglielo dovuto spiegare per una decina di volte, che il predissesto prevede degli step obbligatori: 1-aumento delle tasse, 2-riduzione della spesa, 3-vendita del patrimonio, 4-riduzione del personale. Continue reading Caldararo ha mentito →

Bilancio sbilanciato – Parte 4

revisore dei contiIl revisore dei conti del Comune di Tursi ha espresso nella propria relazione, protocollata il 20/05/2016, allegata al predissesto, «parere non favorevole sulla proposta di Bilancio 2016/2018, così come inizialmente strutturata e successivamente trasformata in presa d’atto con delibera di Giunta Comunale n. 59 del 19/05/2016, avente per oggetto: “presa d’atto dello squilibrio finanziario in seno allo schema di bilancio di previsione 2016/2018 – documento unico di programmazione – nota integrativa”, in presenza di acclarato disavanzo, che dovrà essere urgentemente ed improrogabilmente oggetto di immediate adozioni, da parte dell’Ente, di azioni ed attività non più differibili, finalizzate al riequilibrio finanziario pluriennale di bilancio», Continue reading Bilancio sbilanciato – Parte 4 →

Ecco il piano di rientro di Cosma & Caldararo

tasse in aumentoDa quasi un anno raccontiamo ai cittadini che le tasse aumenteranno. Molti non ci hanno creduto. Oggi abbiamo finalmente l’atto ufficiale che ci dà ragione. Con delibera di giunta comunale 97 del 25/08/2016, l’amministrazione comunale ha approvato l’atto di indirizzo per la riduzione delle spese e l’aumento delle entrate comunali al fine di risanare la gravissima situazione finanziaria causata da coloro che cercano di risolverla. Il piano prevede aumento delle tasse sui cittadini e sulle imprese. IMU, TASI, IRPEF, TOSAP e illuminazione votiva nel cimitero. A questo si aggiungeranno tutte le nuove entrate derivanti dall’aumento dei canoni sui terreni agricoli in fitto, l’istituzione di canoni per l’utilizzo delle strutture comunale (campi sportivi, locali, ecc.), Continue reading Ecco il piano di rientro di Cosma & Caldararo →