Crea sito

Piani antincendio ne abbiamo?

Sono passati anni da quando proponemmo un monitoraggio del sistema antincendio nel nostro Comune, sia per quanto riguarda il centro abitato, sia le vaste pinete, sia le aree agricole. Ancora si sottostima il rischio di incendio. Eppure ci sono stati due gravi incendi nella pineta non più di qualche anno fa. È stato predisposto un piano antincendio per il centro abitato? E per le varie contrade? Quali sono le forze in campo quando scoppia un incendio? Chi le coordina? Dove sono i punti di rifornimento idrici? Continue reading Piani antincendio ne abbiamo? →

Crisi idrica a Tursi: i portavoce portano l’acqua ai loro mulini

Nonostante gli esaltati proclami dell’amministrazione comunale, la questione idrica nel Comune di Tursi resta sul tavolo dell’attualità politica. Ci rammarichiamo nell’affermare che siamo stati gli unici, come MuoviAmo Tursi, fin dall’inizio, al continuo servizio degli agricoltori e ancora tutt’ora e fino alla fine della crisi. L’amministrazione comunale si è affidata a persone che dopo aver egregiamente irrigato i propri campi e dopo essersi assicurata, sempre egregiamente, la compiacente fornitura idrica da parte del Consorzio di Bonifica, anche facendo chiudere agli altri utenti gli idranti, ora sbandiera risultati che sono frutto esclusivo di MuoviAmo Tursi. L’aumento della fornitura idrica su tutte le prese del territorio di Tursi, ed in particolar modo Canala, Finata e Marone, c’è stato grazie al monitoraggio continuo e all’esclusivo relazionarsi di MuoviAmo Tursi con gli uffici di Matera. L’incontro tra l’amministrazione comunale, qualche portaborse e il Commissario del Consorzio di Bonifica è stato tardivo e senza ulteriori migliorie. Infatti, il Commissario ha relazionato quanto realizzato nell’ultimo mese dall’ente e cioè quanto uscito fuori dall’incontro dell’8 giugno nella sala consiliare del Comune di Tursi, organizzato da MuoviAmo Tursi. Continue reading Crisi idrica a Tursi: i portavoce portano l’acqua ai loro mulini →

Imprese e territorio come opportunità di crescita

Un’occasione di incontro tra imprese, professionisti, istituzioni e politica per confrontarsi sulle sfide da affrontare per ridare un futuro all’economia tursitana. Si può riassumere così la serata organizzata da MuoviAmo Tursi sabato sera presso la sala Benedetto XVI di Tursi. Tra i relatori, due rappresentanti delle istituzioni e della politica, il Viceministro dell’Interno Filippo Bubbico e l’Onorevole Cosimo Latronico, e due rappresentanti delle associazioni di categoria di professionisti ed imprese, il Presidente dell’Ordine dei Commercialisti Dott. Eustachio Quintano e il Dirigente della Confapi Matera l’Ing. Francesco Solimando. Continue reading Imprese e territorio come opportunità di crescita →

Impresa e Territorio – Evento pubblico

Sabato 1° luglio, alle ore 19.00, presso la sala Benedetto XVI, affianco la Cattedrale, si terrà l’evento tematico organizzato da MuoviAmo Tursi intitolato “Impresa e Territorio, l’impresa come opportunità per il territorio”. Sarà l’occasione per tutte le imprese commerciali ed artigianali e i professionisti di Tursi di discutere ed approfondire gli scenari economici che il nostro territorio vive. L’obiettivo dell’incontro è cercare di individuare nuove prospettive di crescita per un territorio molto legato all’agricoltura, troppo vicino a Policoro, ma allo stesso tempo troppo lontano dalla direttrice jonica, dal vasto territorio di difficile gestione, dalla lunghissima storia ed importanza, ma dall’assenza di un vero settore turistico, dal commercio che vive del calante consumo interno, dall’eccessivo numero di attività nello stesso settore, dalla bassa diversificazione, dalla fragilità finanziaria e sistemica di molte imprese, dagli effetti della crisi economica che non si riducono, dalla paura e dalla mancanza di stimoli ad investire. Continue reading Impresa e Territorio – Evento pubblico →

Proposta per il Programma estivo di Tursi

Dopo aver sentito alcune associazioni e numerose attività commerciali, è emersa una proposta per la redazione del Programma estivo di Tursi: tutte le manifestazioni delle associazioni da realizzare a luglio, tutte le iniziative delle attività commerciali da programmare per agosto. Questa suddivisione temporale si fonda su un’unica motivazione, quella economica. Vista la maggiore affluenza demografica durante il mese di agosto, quindi un aumento dei consumi, sarebbe necessario realizzare questa proposta per consentire alle attività commerciali di migliorare i propri bilanci e dare fiato ad un settore ad oggi in deficit per numerose cause, che oggi non andremo ad approfondire. Continue reading Proposta per il Programma estivo di Tursi →

La vergogna dei bagni pubblici

Una città che ambisce a diventare turistica e una città che tutela gli anziani e le loro esigenze si può permettere il lusso di avere dei bagni pubblici sporchi e non illuminati? Si sciacquano la bocca di turismo, promozione del territorio, vicinanza agli anziani e poi si “cacano la faccia”, per rimanere in tema, con la vergogna rappresentata oggi dai bagni pubblici? Hanno regalato soldi a chiunque per manifestazioni e clientele e oggi “non hanno i soldi” per dare decenza ad un servizio pubblico? Per alcuni giorni i bagni pubblici sono chiusi, nei giorni aperti sono sporchi. La colpa di chi è? Di chi sporca quello che è già sporco. La colpa è sempre degli altri. Durante la festa di San Filippo i tursitani mi fermavano per segnalarmi questo scempio. Cosa si sono portati a casa i visitatori e i nostri concittadini della festa? La vergogna dei bagni pubblici. Continue reading La vergogna dei bagni pubblici →

Commercio equo/solidale e filiera corta – Parte 2

Cerchiamo ora di analizzare nel dettaglio i quattro livelli organizzativi.

1)  Centro Generale di raccolta e distribuzione dei prodotti agricoli.

Consiglierei nella scelta dell’ubicazione della struttura una località ben servita dalla viabilità stradale e non distante  da una stazione ferroviaria, come per esempio quella di Policoro/Tursi. Se è vero, come dicono gli attuali governanti, il trasporto ferroviario, per motivi ecologici e strategici in generale sarà il futuro dei trasporti delle persone e delle merci. In merito a ciò avevo avanzato l’ipotesi per la Regione Basilicata di una tratta ferroviaria strategica che mettesse in contatto Mar Tirreno e Mar Jonio, Maratea/Policoro. Una zona idonea  potrebbe essere per il Centro Generale , la sponda sinistra del Fiume Sinni, sotto la frazione di Panevino di Tursi. Continue reading Commercio equo/solidale e filiera corta – Parte 2 →

Commercio equo/solidale e filiera corta – Parte 1

Prima di evidenziare i punti cardini del “sistema  commerciale  equo/ solidale” e della “filiera corta” è utile  sottolineare a grandi linee cosa significano  in concreto i due sistemi sopracitati. C’è da dire, che, in parte, questi argomenti li avevo già esposti in un precedente articolo a titolo “Tursi a tutto GAS” su questo stesso giornale in data 19 giugno 2015. Ma andiamo per ordine  e descriviamo in breve i due sistemi commerciali.

Il “commercio equo e solidale” o “commercio equo” (Fair Trade, in inglese) è una forma di commercio  che dovrebbe garantire al produttore ed ai suoi dipendenti un prezzo giusto e predeterminato, assicurando anche la tutela del territorio. Questo tipo di commercio, si oppone alla massificazione  del profitto praticata dalle grandi catene di “Distribuzione Organizzata” (G.D.) e per grandi produttori. Il carattere tipico di questo commercio è di vendere direttamente al cliente finale i prodotti, eliminando qualsiasi catena di intermediari. Continue reading Commercio equo/solidale e filiera corta – Parte 1 →