Crea sito

A Tursi 60 ettari di pineta andati in fumo

Foto di Leandro Verde

60 ettari di pineta sono andati in fumo qualche settimana fa a causa di una persona disattenta, che si è fatta sfuggire il controllo della situazione. Trovato il colpevole, pare risolta la questione. Ma se ne aprono però altre: il Comune ha un piano di prevenzione incendi nella pineta? Credo di no. Cosa ha fatto, sta facendo e farà l’Amministrazione comunale per evitare distruzioni di questa entità? La pineta non venne piantata, nel secondo dopoguerra, per motivi estetici o ambientali, ma per difendere l’abitato di Tursi dai danni del dissesto idrogeologico. Ad oggi, per fortuna, ha adempiuto alla perfezione il proprio compito, ma se gli incendi inizieranno a decimare i suoi alberi, i danni potrebbero essere elevati. Altre domande: cosa sta facendo l’Amministrazione comunale per bonificare l’area soggetta all’incendio? L’Amministrazione comunale ha un piano per la riqualificazione dell’area? Ha intenzione di ripiantare alberi su quel terreno? L’Amministrazione comunale ha adempiuto le norme prescritte dalla normativa in merito agli incendi denunciando l’accaduto al Ministero dell’Ambiente? Il suolo è di proprietà pubblica o privata?

Propongo all’Amministrazione comunale di ripulire l’area dal legname e di ripiantare alberi nuovi. Propongo la stesura di un piano di emergenza per la difesa della pineta che preveda programmi di pulitura del sottobosco, di potatura, di creazione di fasce di sicurezza contro il propagarsi degli incendi.

    Comments are closed.