Crea sito

Valutazione degli amministratori di Tursi da gennaio a giugno 2012

A gennaio di questo anno valutammo la costanza e la buona volontà dei nostri amministratori prendendo in considerazione soltanto le loro presenze nelle varie assisi comunali. In questi 6 mesi, da gennaio a giugno, la Giunta comunale ha deliberato 94 atti, metà dei quali soltanto negli ultimi due mesi, dopo la nomina dell’assessore Bruno. Questo indica che la crisi politica della maggioranza fu tanto forte da pregiudicarne il lavoro non solo in termini di qualità ma anche in quelli di quantità. Per quanto riguarda il Consiglio comunale, gli atti deliberati sono stati 14, il doppio rispetto all’anno scorso, sintomo di alcune insofferenze che poi trovano sfogo non tanto nella discussione consiliare quanto nella sola volontà di convocare l’assise. L’analisi si baserà soltanto su una valutazione numerica delle presenze e delle assenze e non certo sul lavoro fatto, la preparazione tecnica, le idee politiche o altro di soggettivo.

Classifica della Giunta comunale

Non ce dubbio, questa volta il vincitore assoluto è il sindaco Labriola che si aggiudica la medaglia d’oro con soltanto 4 assenze e 90 presenze, dimostrando una poderosa progressione dal terzo posto in cui era. Medaglia d’argento all’assessore Popia, che perde la prima posizione e con sole 10 assenze, molte delle quali nel mese di gennaio, conserva la seconda posizione. Medaglia di bronzo all’assessore Caldararo, che in sei mesi ha accumulato 17 assenze, contro le 12 racimolate in tutto il 2011; assenze che gli fanno perdere il secondo posto. Ed infine, eccoli, i cronici: l’assessore Gulfo e il vice sindaco Cosma, che con 44 assenze ciascuno si aggiudicano la medaglia di legno, e non certo di ebano. Il primo si conferma peggiore in campo per motivi privati, il secondo lo è divenuto per questioni politiche venendo a mancare l’affinità con questa maggioranza e calando il suo peso specifico all’interno della Giunta. All’assessore Bruno possiamo dare un gagliardetto del Municipio, per la partecipazione, dato che, partecipando a soltanto 45 deliberazioni, non può essere messo a confronto con gli altri. Resta il fatto che con una sola assenza, Bruno ha saputo  dimostrare dedizione e costanza.

Classifica del Consiglio comunale

Passando al Consiglio, i peggiori in assoluto sono stati Sarubbi, con 11 assenze su 14 delibere, seguito distaccato di una lunghezza da Montesano, poi Bruno e Gulfo (rieccolo) con 8 assenze, Lagala con 7. Con 5 assenze abbiamo Lauria, Modarelli e Cavallo e con 2 assenze ci sono Caldararo, Di Paola e Cuccarese. Il sindaco, Cosma, Popia, Francolino, Ottomano e Cristiano sono stati in questi primi sei mesi dell’anno i più assidui frequentatori della maggiore assise cittadina.

Fonte informazioni: Albo pretorio del Comune di Tursi

Fonte foto: 123RF

    Comments are closed.