Crea sito

Il silenzio è davvero sempre d’oro!?!

ipocrisia

Ecco a voi il testo del manifesto che nei giorni scorsi è stato appeso per le strade della città di Tursi.

Cari cittadini, da quando ho assunto il ruolo pubblico di consigliere comunale, contrariamente alle consuetudini di questa amministrazione, sento il dovere di informarvi sulle ultime vicende che hanno caratterizzato il percorso amministrativo volutamente sottaciuto dai vertici della compagine.

Quasi certamente, non tutti sanno che nella seduta del consiglio comunale del 04.12.2012 la sottoscritta ha ufficializzato la presa di distanza dalla maggioranza che amministra il Comune di Tursi. Assicuro, con fermezza, che le ragioni di tale scelta (pur dolorosa e sofferta) non sono da ricercarsi in questioni personali bensì nell’ossessiva tendenza oligarchica finalizzata all’uso personalistico del potere, alle clientele, alle lobby ed al continuo mentire.

L’ipocrisia e la menzogna sono i punti cardine dell’agire dell’attuale capo dell’amministrazione.

Nel mentre regna l’immobilismo assoluto sulle problematiche sociali, sul problema dei rifiuti, su l’IMU, sull’A.T.E.R. (case popolari), sulla seconda farmacia e tanto altro ancora, (a proposito: non ha nulla da dirci il nostro amato sindaco riguardo a questi argomenti?) “pochi eletti” (assessori o consiglieri poco importa) imperversano in “faccende” poco chiare ed in provvedimenti, a dir poco, non del tutto trasparenti  (vedi contratti di energia elettrica, poste ecc.).

Ma il sindaco non era colui che nei comizi si affannava nell’affermare che al primo segnale di dubbia moralità o di poca rettitudine, avrebbe subito mollato tutto e tutti?

–          Si può continuare ad affiancare e  sostenere un sindaco che disistima ed ha scarsa considerazione della “SUA GENTE”?

–          Si può sostenere un sindaco mostruosamente incoerente quando proclama, platealmente, la rinuncia all’indennità di carica e poi se ne delibera l’attribuzione con valenza retroattiva?

–          Si può sostenere un sindaco che, a causa della sua debolezza, lascia spazio indiscriminato ed incondizionato a funzionari che spaziano a piacimento ed assurgono a ruoli impropri e discutibili persino in collaborazione ed in combutta con altri comuni “amici” del circondario?

–          Si può sostenere un sindaco indifferente all’enorme disagio sociale che coinvolge la nostra comunità? ( ne è esempio l’atteggiamento tenuto sulla vicenda del punto ludico e del laboratorio dei disabili!)

–          Qual è la posizione del sindaco riguardo alla distribuzione indiscriminata e senza regole morali degli incarichi professionali?

Sono queste solo alcune delle questioni che mi hanno indignata ed hanno scatenato un moto di ribellione nella mia coscienza. Per queste ragioni ho deciso di mettere fine alla collaborazione con persone inaffidabili e poco serie, che offendono la coscienza civile, distinguendomi con il passaggio all’opposizione da cui spero di poter offrire il mio modesto e leale contributo.

A chi si chiede il perché di questa scelta solitaria e, forse, isolata rispondo che ognuno di noi è dotato di specifiche sensibilità e dignità ed ognuno risponde personalmente delle proprie azioni. A chi invece mi obietta che potrebbero farmela pagare, data l’indole vendicativa ed assolutista, ormai nota e riconosciuta, di alcuni personaggi rispondo che non ho nulla da temere, non avendo scheletri nell’armadio e che, con l’aiuto dei cittadini sono pronta a combattere la mia battaglia ed a denunciare ogni sopruso e/o malefatta nell’esclusivo interesse della comunità.

Maria Montesano, Consigliere Comunale

Cosa ne pensi? Esprimi la tua opinione.

Fonte foto: www.valtrebbiaforum.it

    4 Responses to “Il silenzio è davvero sempre d’oro!?!”

    1. GIANPIERO D. ha detto:

      ultimamente noto che sono sempre il primo a commentare gli articoli, soprattutto quelli riguardanti Maria. ahahahah…meglio riderci su va.! Ho già letto questa lettera su un manifesto, e devo dire che di nuovo c’è poco, ormai la gente mormora ogni giorno su questi accadimenti, ma come sicuramente state pensando ho detto (mormora). Si perchè a Tursi ormai c’è quest’omertà, si critica, si giudica ma nessuno fa nulla. La mia richiesta, fatta già ad Antonio, questa volta è rivolta alla consigliera di minoranza Maria, affinchè possa spingere per lo svolgimento dei consigli in serata. Solo in questo modo potremmo essere vicini ad Antonio, e unirci alla minoranza.

      • Antonio Di Matteo ha detto:

        richiesta per consigli serali in elaborazione. spero tu possa fornire il tuo contributo alla richiesta, dato che ho inviato una bozza sia a te che alla consigliera Montesano.

    2. Antonella ha detto:

      Brava Maria. Tutta la mia solidarietà. Vivo da anni lontana da Tursi ma noto che, purtroppo, certi comportamenti non solo sono sempre gli stessi, ma vengono passati dai padri ai figli e le giovani generazioni (quelle che dovrebbero essere migliori) non fanno altro che perpetrare un rito antico, quello di chi pensa di essere migliore degli altri. Solo che non siamo più all’epoca dei latifondi, Tursi è piena di gente migliore di loro.
      Non deve essere semplice per una giovane e donna dover fronteggiare tali atteggiamenti. Anche dirlo ad alta voce è cosa importante. Tutti lo pensano e nessuno lo dice, quindi a Maria va la mia piena solidarietà.

    3. lasalandra giovanni ha detto:

      @Maria. In merito alla seduta del 4 dicembre il sindaco ha anche affermato di non aver mai avuto una adeguato resoconto sui soldi pubblici dati alle associazioni(..si è rivolto sia a dx che a sx ). Chiedo per cortesia opportune delucidazioni eventualmente con altro manifesto pubblico.