Crea sito

Chiesa in Rabatana dimenticata

presepe altobello persio tursi rabatanaUna delle attrazioni più conosciute e apprezzate del patrimonio storico-culturale della Città di Tursi è la chiesa Santa Maria Maggiore, in Rabatana. L’intera chiesa è decorata con eleganti stucchi, di numerosi affreschi che abbelliscono gli interni, come la Strage di Sennacherib e la Cacciata dei mercanti dal Tempio e di un trittico del XIV secolo di un autore fiorentino della scuola di Giotto. La struttura si arricchisce anche della cappella sotterranea. Le ripide scale poste alla destra dell’antica acquasantiera in pietra del XVI secolo, conducono alla cripta sottostante il presbiterio. La cripta, datata tra il VI e il VII sec. si compone di tre piccoli vani comunicanti. Nel primo vano è custodito l’altare dedicato a Santa Maria Maddalena e il sarcofago in pietra con lo stemma di San Giorgio appartenente originariamente alla famiglia De Giorgiis (in seguito ai Doria), nel secondo è collocato un Presepe in pietra, opera di Altobello Persio. Le pareti e la piccola volta che compongono il primo vano sono completamente ricoperti da affreschi eseguiti tra il 1547 e 1550 da Giovanni Sabatini, raffiguranti gli apostoli dottori della Chiesa, il profeta Isaia, la Vergine e la Natività.

In una delle mie periodiche visite alla chiesa, improvvisatomi per caso guida di due signore tedesche, scendendo nella cripta, è bastato un rapido sguardo per capire lo stato di abbandono in cui versa. L’umidità ha preso il sopravvento, gonfiando le pareti e lasciando trapelare vistose crepe. Non ci sono dubbi nell’affermare che un luogo sacro, così carico di contenuti culturali e storici e così rappresentativo della nostra comunità, meriterebbe ben altra attenzione da parte della Sovrintendenza e delle autorità locali, prima che gli affreschi scompaiono del tutto dalla parete. Alcuni di essi infatti, già non sono più leggibili.

ANTONIO POPIA

Fonte foto: www.basilicata.cc

    2 Responses to “Chiesa in Rabatana dimenticata”

    1. Gianpiero D. ha detto:

      Beh, è normale…se la porta superiore è sempre chiusa, se non vi è riciclo di aria….i danni sono evidenti…..come ad esempio mi capita di vedere moltissimi turisti ceh fanno un giro in rabatana e poi mentre bevono un caffè vengono avvisati di questa chiesa…..(naturalmente non visitata perchè perennemente chiusa)…dico io…..ma è cosi difficile stanziare anceh solo 10 mila euro con contratto a progetto e lasciare un ragazzo a disposizione ceh guidi i turisti?…abbiamo anche un ottimo sito(immobile) di info turismo a Tursi dove i turisti potrebbero chiedere e farsi accompagnare.
      .

      • Antonio Di Matteo ha detto:

        dei volontari si erano proposti di tenere aperti, gratis, alcune strutture attrattive tursitane. la proposte è stata rifiutata… gli amministratori e i loro faccendieri non vogliono fare il bene di Tursi, altrimenti le strade gratuite per migliorare i servizi ai turisti c’erano.