Crea sito

466 firme per una nuova gestione dei rifiuti

raccolta firme MuoviAmo TursiMartedì 1 aprile 2014, MuoviAmo Tursi ha protocollato al Comune di Tursi 466 firme di cittadini tursitani, identificati con un documento di riconoscimento. La petizione rivolta al sindaco di Tursi chiede: la revoca del bando e di ogni procedura ad esso relativa; il ritorno alla Tarsu per l’annualità 2013, e quindi uno sconto sulla Tares 2014, per chi ha già pagato; la costituzione di una società pubblica con i Comuni del Basso Sinni per la gestione comprensoriale del ciclo dei rifiuti; la convocazione del Consiglio comunale in forma aperta, garantendo ai cittadini il diritto di parola. Entro 90 giorni, come previsto dallo Statuto comunale, dovrà essere convocato il consiglio comunale con all’ordine del giorno questi punti. È stata presentata anche la proposta redatta da MuoviAmo Tursi, sempre in merito ad una migliore gestione della risorsa “rifiuto”, che di seguito si allega.

Gestione pubblica comprensoriale del ciclo dei rifiuti

La petizione per chiedere la revoca del progetto di ampliamento della discarica di Colobraro sarà invece protocollata al Comune di Colobraro nei prossimi giorni.

MuoviAmo Tursi ha chiesto ai cittadini di fornire un documento di riconoscimento, ma gli amici dell’amministrazione comunale dovranno chiedere il certificato di morte, dato che loro hanno molto seguito tra i deceduti (si veda la raccolta firme per la seconda farmacia a Panevino). Voglio proprio vedere se gli amici dell’amministrazione comunale raccoglieranno firme per far aprire la nuova discarica o per chiedere l’aumento della tassa sui rifiuti. E soprattutto voglio proprio vedere che bugie racconteranno ai cittadini per costringerli a firmare.

    Comments are closed.