Crea sito

Petizione MuoviAmo Tursi: richiesta ai consiglieri comunali

raccolta firme MuoviAmo TursiL’Associazione MuoviAmo Tursi, in data 1 aprile 2014, protocollò al municipio di Tursi una proposta supportata da una petizione popolare con 466 sottoscrizioni. Quest’ultima chiede un ritorno al regime Tarsu per l’annualità 2013; la revoca della procedura in corso del bando per l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti urbani; la proposta di un progetto di gestione pubblica comprensoriale dei rifiuti nell’area del Basso Sinni. Il consiglio comunale sarà tenuto a deliberare sulle proposte di MuoviAmo Tursi entro 90 giorni, così come previsto dallo statuto comunale.

Con la petizione popolare, in supporto della proposta di MuoviAmo Tursi, vogliamo portare in consiglio comunale le esigenze di un intero territorio, stanco di subire imposizioni fiscali ingiustificate ed ingiustificabili, nonché gestioni dei rifiuti inefficienti e opache. L’Associazione ha redatto un progetto, inviato all’amministrazione comunale, nel quale si presenta la migliore alternativa all’attuale gestione privatistica della “risorsa” rifiuto. Una gestione pubblica, comprensoriale ed oculata potrà garantire centinaia di posti di lavoro, diretti ed indiretti, senza contare i benefici derivanti da una riduzione del carico fiscale sulle famiglie e la riduzione drastica dell’inquinamento illegale del territorio. Inoltre, chiediamo che il consiglio comunale sia aperto, garantendo ai cittadini di Tursi l’espressione della propria opinione durante l’assise, diritto costituzionale ad oggi non assicurato.

Queste proposte dovrebbero essere discusse nel prossimo consiglio comunale, quello di fine aprile, così che l’amministrazione comunale abbia la possibilità di dare risposte concrete e tempestive alle numerose questioni poste dai cittadini e da MuoviAmo Tursi. Un inutile rinvio della proposta a futuri consigli comunali comporterebbe soltanto un ingarbugliamento della tematica, con relativa difficoltà per l’amministrazione comunale di deliberare in merito. L’esperienza della “seconda farmacia” la dice lunga su come l’attuale amministrazione comunale sia incapace di rispondere compiutamente ad esigenze popolari legittime con atti deliberativi altrettanto legittimi. Abbiamo quindi chiesto ufficialmente e pubblicamente a tutti i consiglieri comunali di portare la proposta di MuoviAmo Tursi nel consiglio comunale di fine aprile, così che i cittadini ricevano le meritate risposte alle loro richieste.

Di seguito, vi alleghiamo la richiesta protocollata in Municipio il 22 aprile 2014:

22-04-2014 Richiesta consiglieri comunali petizione

    Comments are closed.