Crea sito

Rabatana: replica all’Acquedotto lucano

rabatana macchia umidità tursiI residenti della Rabatana contattarono MuoviAmo Tursi perché preoccupati delle continue riparazioni delle tubazioni idriche presenti nel rione arabo e soprattutto per tutte quelle infiltrazioni idriche mai definitivamente risolte dall’Acquedotto lucano. Durante un sopralluogo in Rabatana, abbiamo verificato l’esistenza di un piccolo ruscello vicino al ponte che unisce la Rabatana con San Michele. Inoltre, fotografammo l’enorme macchia di umidità presente nella timpa sotto via Duca degli Abruzzi e l’altra macchia presente nel lato nord della Rabatana. In data 20 settembre 2013, inviammo la richiesta di un sopralluogo congiunto all’Acquedotto lucano per capire le cause dell’ampia macchia di umidità e della presenza del ruscello perenne sotto il ponte della Petrizze. Il 4 novembre, data la mancata risposta, inviamo una diffida a rispondere. Nella vana speranza di un intervento dell’amministrazione comunale, in data 14 novembre, chiedemmo anche al Comune di Tursi di attivarsi con la creazione di un tavolo tecnico congiunto. Vista la sordità dell’acquedotto e la cecità dell’amministrazione comunale, abbiamo chiesto al difensore civico regionale di aiutarci. In data 11 marzo 2014, a distanza di 6 mesi, l’Acquedotto lucano si è degnato di rispondere ai cittadini di Tursi. Ecco la risposta:

 11-03-2014 Risposta Acquedotto lucano

Nella risposta, l’Acquedotto lucano afferma che i sopralluoghi tecnici hanno garantito l’assoluta tenuta delle tubazioni. A smentire ciò, sempre l’Acquedotto lucano nella nota afferma che il 26 novembre 2013 (dopo le nostre segnalazioni e diffide) ha provveduto alla riparazione di una condotta proprio in via Duca degli Abruzzi. Il rilevatore dell’Acquedotto funziona talmente bene, che grazie a MuoviAmo Tursi ha trovato altre perdite. Inoltre, l’ente smentisce la presenza di un ruscello sotto il ponte della Petrizze, nonostante il rivo sia stato letteralmente visto da un tecnico dell’Acquedotto, accompagnato sul luogo da MuoviAmo Tursi il 7 novembre 2013.

All’Acquedotto lucano vorrei ricordare che c’è differenza tra perdita trovata e perdita esistente. Una perdita trovata è sicuramente nell’insieme delle perdite esistenti. Ma nell’insieme delle perdite esistenti si annoverano anche le perdite non trovate con i rilevatori, la cui presenza si può dedurre osservando alcuni eventi straordinari come l’enorme macchia di umido sotto via Duca degli Abruzzi o la presenza del perenne ruscello.

Ci dispiace notare la malafede e la propensione alla menzogna dell’Acquedotto lucano, l’imperizia dei suoi tecnici, il malfunzionamento dei processi informativi aziendali. Tutte caratteristiche che danneggiano i cittadini, che subiscono disservizi, e il territorio, che non viene tutelato. Stiamo parlando della fragilissima Rabatana, non di un terreno agricolo nelle campagne tursitane.

Dopo le segnalazioni di MuoviAmo Tursi e le riparazioni dell’Acquedotto, la macchia di umidità si sta ritirando. Ma dato che non è stato effettuato alcun miglioramento tecnologico sulle condotte idriche, la problematica si ripresenterà a breve.

Sulla base del fatto che ogni 2 anni vengono eseguite delle riparazioni alle guarnizioni della tubazione in via Duca degli Abruzzi, noi chiedevamo e chiediamo che venga sostituita la condotta idrica con tubazioni di più alta qualità.

Facciamo notare ai cittadini di Tursi la strafottenza dell’amministrazione comunale (e delle minoranze). Questi soggetti si vantano di promuovere il nostro territorio, però quando il nostro territorio è in pericolo loro se ne fregano!

Fonte foto: Antonio Di Matteo

    Comments are closed.