Crea sito

L’inizio del declino dell’I.T.C.G. “Manlio Capitolo” di Tursi? – Parte 4 di 4

Itcg gestione alternativa rifiuti MuoviAmo TursiChiuso il capitolo della mini storia dell’Istituto, passiamo ora alle possibili strategie da usare per l’a.s. 2015/16. Certo il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è lo strumento più idoneo per spiegare quali sono i percorsi formativi che la Scuola si propone di raggiungere nel quinquennio, per i quattro indirizzi. Per fare “captatio clientis”, cioè nuovi studenti, non basta solo un ottimo POF, ma è utile pensare come fare arrivare ai destinatari il percorso formativo.

Dopo 36 anni di docenza per Italiano e Storia nelle scuole superiori di Matera e provincia e dopo il 1981 di Milano e provincia, credo poter esprimere qualche riflessione, sul modo migliore per fare propaganda alla Scuola di Tursi. Un gruppo di docenti (misti per disciplina) max tre membri, che abbiano a cuore la crescita dell’Istituto, deve svolgere un lavoro itinerante, cioè recarsi nei paesi limitrofi o comunque in quei paesi che costituiscono bacini d’utenza della scuola, per spiegare bene il POF, mettendo in evidenza la facilità nel raggiungere la sede di Tursi. Coinvolgere l’Amministrazione comunale per agevolare il trasporto degli allievi con il contributo della Regione affinché si realizzi un trasporto diretto e rapido per Tursi. Ricapitolando, accanto ad un ottimo POF, va realizzato un contatto diretto con le scuole di provenienza e nel contempo fornire precise indicazioni su come arrivare facilmente nella sede della Scuola, alla fine dell’incontro con le Terze classi, lasciare un manifesto molto chiaro sugli indirizzi dell’Istituto. Naturalmente sfruttare tutte le opportunità di divulgazione che offre internet.

Se non nasce un certo entusiasmo nel credere su un eventuale successo in quello che si fa, nessuno potrà risolvere il trend negativo delle iscrizioni.

Anche la presenza a Tursi, di comunità straniere, Rumena ed Albanese, potrebbe contribuire alla crescita dell’Istituto, per esempio organizzare corsi serali per la conoscenza della lingua Italiana e della nostra Costituzione per i genitori degli studenti, per offrire loro l’opportunità di integrarsi meglio nella comunità tursitana e magari sentirsi non degli estranei ma parte della comunità locale, una iniziativa che potrebbe essere promossa dal Comune ma svolta nell’istituto. La stabilità di una comunità che cresce, lascia anche immaginare una comunità scolastica  in aumento, oggi alla scuola primaria ma domani alla scuola secondaria.

Invece di pensare che qualcuno dovrebbe risolvere il problema, forse è più utile chiedersi: cosa posso fare io per mettere la scuola nella migliore condizione di crescita?

Non ho la pretesa che la mia ipotesi sia la migliore percorribile, ma è utile incontrarsi e confrontarsi, le soluzioni poi si trovano, partendo dal sacrificio di ognuno, se si lavora in sinergia i risultati finali saranno certamente migliori di oggi.

    One Response to “L’inizio del declino dell’I.T.C.G. “Manlio Capitolo” di Tursi? – Parte 4 di 4”

    1. giovanni lasalandra ha detto:

      Non so perché ma il commento da me postato sul sito in merito a questo articolo non lo ritrovo +…sicuramente avrò toccato qualche tasto sbagliato. Ripeto rivolgendomi al Prof Persiani. Le modalità con cui vengono scelti ed attuati i progetti negli ultimi tempi hanno subito notevoli variazioni non solo economici (…non ci sono soldi rispetto a 30 anni fa… ) quanto organizzativi. Nello stesso tempo vorrei ricordare che a Tursi esiste il miglior corso serale di tutta la provincia dove vede la partecipazione di alunni da Montescaglioso a Francavilla sul sinni, passando da Roccanova e con tutte le difficolta logistiche…non è poco, a dimostrazione che l’istituto risponde bene e meglio alle esigenze delle utenze. Nello stesso tempo ricordo che a settembre partirà un progetto per la preparare delle future ” guide turistiche” gratis o come si dice a costo ZERO. Sempre nello stesso periodo inizierà di concerto con l’amministrazione comunale il progetto “3R” sempre a costo ZERO. Allego un saggio di quello che è stato fatto in altri istituti. ( http://www.sassiland.com/eventi_matera/evento.asp?id=22999&t=progetto_3r_pisticci_zero_rifiuti_in_condotta )