Crea sito

Morte…

palme piazza tursiAbbiamo aspettato pazientemente per 16 mesi, ma poi il tempo ci ha dato ragione. Le palme piantate dal biologo, esperto in impollinazioni esotiche, assessore Modarelli, nella piazza Maria Santissima di Anglona, sono state rimosse da neanche due giorni. La larva del punteruolo rosso ha completamente mangiato la polpa viva (il papiro) che trasferisce la ninfa dal tronco della pianta alle frasche. Avevamo previsto che nel giro di 1-2 anni il coleottero avrebbe divorato le palme e si è verificato. Avevamo detto che l’amministrazione comunale avrebbe speso fior di quattrini per smaltire le palme, che sono considerate alla stregua di un rifiuto tossico. 3 mila euro furono spesi per la realizzazione dell’opera e molti di più ne sono serviti per la rimozione e per la sostituzione con alberi talmente inusuali per i nostri territori che non si capisce da dove arrivino.

I vivai ci hanno guadagnato più di una volta: si sono sbarazzati di palme destinate a morte sicura facendo finta di regalarle all’assessore ignorante, hanno lucrato sulla messa a dimora, sulla rimozione, sullo smaltimento e sulla messa a dimora di nuove piante. Hanno lucrato 5 volte… e i cittadini hanno pagato 5 volte, per colpa dell’egocentrico di turno, per un totale di 5-6 mila euro di soldi comunali sprecati.

Nella foto, l’ultimo scatto di quelle che furono le “Palme di Modarelli”, che entreranno negli annali delle cronache tursitane nella categoria “Costose idiozie evitabili”.

Fonte foto: Antonio Di Matteo

    2 Responses to “Morte…”

    1. salvatore ha detto:

      Non basta un biologo per capire di impollinazioni ,e proprio vero “il pulce nella farina” ahahahah ,ignorante

    2. luciano ha detto:

      E tanto chi se ne frega mica li ha pagati di tasca sua!!!!!!! Con il C..o
      degli altri siamo tutti bravi.. Bravo Giuseppe….