Crea sito

Imminente crollo SP per Frascarossa

sp 154 tursi frascarossaNumerosi cittadini, per i più svariati motivi, di lavoro, studio o svago, percorrono la strada provinciale che collega Tursi con la SS 598 Fondovalle Agri, passando per Frascarossa. Come già oggi si può notare, un muro di sostegno sta cedendo, evidenziato con apposita segnaletica dalla Provincia, titolare dell’arteria. Le copiose piogge hanno appesantito il terreno sovrastante e hanno inumidito i mattoni, troppo vecchi per svolgere una così grave mansione. La mancata manutenzione ha accelerato questa dinamica. C’è un però. Nonostante il restringimento della carreggiata, il muro di sostengo è sufficientemente alto da poter coprire con i detriti della frana l’intera carreggiata di due corsie, mettendo in pericolo l’incolumità dei viaggiatori.

Il muro è composto da due livelli, il primo, il più vecchio, in mattoni d’argilla, con almeno 50 anni di onorata carriera, ed un secondo livello, più recente, composto da gabbionate. Come si può dedurre, la gabbionata, più pesante, ha comportato il collassamento del muro in mattoni, in procinto di crollare.

È inspiegabile perché la Provincia abbia soltanto segnalato il pericolo senza effettuare alcun operazione per evitare il crollo effettivo. Per esempio, si potrebbero svuotare le gabbionate sul muro pericolante e alleggerire il carico di terra con un escavatore. Così facendo, anche se il muro dovesse cadere, non avrebbe conseguenze rilevanti per chi transita.

Ricordo, che oltre ai danni per i possibili mal capitati, vanno considerati i danni indiretti derivanti dalla chiusura dell’arteria stradale. Infatti, l’unica alternativa sarebbe la strada provinciale che passa per la diga di Gannano, con un aumento dei costi di trasporto e del tempo di percorrenza. Anche questi sono danni da tenere in considerazione quando una strada viene chiusa.

E l’amministrazione comunale che ruolo gioca in questa vicenda? Nessuno. Che gliene frega a loro…

Fonte foto: Google

    Comments are closed.