Crea sito

Conferenza stampa sul Giubileo di Anglona

Papa Francesco

Sabato 23 maggio, alle ore 11, presso la sala consiliare del Comune di Rotondella, in piazza della Repubblica, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa ideata da NoScorie Trisaia e MuoviAmo Tursi, per inserire Anglona, Senise e Rotondella nel Giubileo 2015/2016. Papa Francesco ha annunciato, con dieci anni di anticipo, il Giubileo straordinario che inizierà l’8 dicembre 2015, per finire il 20 novembre 2016. I valori che noi proponenti vogliamo portare nel Giubileo sono quelli della Pace, della Vita e della Fratellanza. Lo vogliamo fare candidando alcune comunità lucane che in modo particolare hanno una attinenza con questi valori. Comunità che chiediamo siano inserite nei percorsi del Giubileo 2015/2016:

Pace – Comunità di Tursi – Città fondata dai Bizantini e conquistata dai Saraceni. È verso il Medio Oriente e le comunità islamiche che noi vogliamo creare un ponte di pace nel Mediterraneo. Troppo odio viene seminato ogni giorno in nome della religione o di altre ideologie che comunque non fanno parte della visione di pace che può avere una mamma verso il proprio figlio. Qual è il desiderio di una mamma araba, musulmana, italiana, americana, cinese, russa? Per noi è lo stesso, cioè veder crescere i propri figli sani in un mondo di pace.

Vita – Comunità di Senise – Città dell’Acqua, con il più grande bacino idro-potabile dell’intero Meridione d’Italia, che dà acqua a tre regioni, e il primo bacino in Europa in terra battuta. Abbiamo identificato nell’acqua la fonte della vita, è un bene prezioso che Nostro Signore ci ha donato. L’uomo fa poco per difenderlo, tutelarlo e renderlo alla portata di tutti. Vorremmo offrire al mondo acqua di conciliazione e non petrolio di contesa e di guerra. La comunità di Senise è portatrice di acqua per la presenza della grande diga nel territorio del suo Comune. Nemmeno la famosa carta di Milano ha trattato l’argomento acqua in modo esauriente per la produzione di cibo. Vorremmo che il Giubileo, anno di conciliazione, avvenisse con la benedizione dell’acqua affinché tutti i popoli possano usufruirne, perché fonte di vita per il mondo intero.

Fratellanza – Comunità di Rotondella – Città dell’Accoglienza. Negli anni ‘90 la comunità di Rotondella ha ospitato i primi albanesi sbarcati in Italia e le prime comunità curde. Gran parte di questi immigrati sono rimasti a Rotondella, per vivere e lavorare, integrandosi perfettamente. Si stima che nel solo centro collinare di circa mille anime ci siano ben 150 cittadini di origine curda e albanese, che si sono integrati nel tessuto socio economico della piccola comunità. Stiamo parlando di cifre percentualmente rilevanti, perché integrare il 15% della popolazione non è cosa da tutti. In questo periodo di forte immigrazione e di forti tensioni sociali sul tema, vogliamo portare questo esempio dove gli immigrati hanno accettato quel poco che la comunità di Rotondella è riuscita ad offrire loro e ne hanno fatto tesoro, integrandosi. Un simbolo di fratellanza reciproca che oggi non vede nessuna differenza nelle classi scolastiche, tutti i bambini parlano il dialetto rotondellese.

Per i motivi su espressi, per la storia religiosa e sociale dei territori di Tursi, Senise e Rotondella, proponiamo la candidatura di queste Comunità ad essere sedi dei percorsi del Giubileo 2015/2016, tanto desiderato da Papa Francesco. Il Santuario di Santa Maria Regina di Anglona, dal 1931 monumento nazionale, dal 1999 Pontificia Basilica Minore, può rappresentare il fulcro di questi percorsi di Pace, Vita e Fratellanza, nella fede in Maria, Madre di Dio, portatrice di Misericordia.

Tursi, 16/05/2015

 

Associazione MuoviAmo Tursi

Via Grecia, 8

75028 – Tursi (MT)

Il Presidente di MuoviAmo Tursi

Cosimo Ligorio

 

 

NoScorie Trisaia – Movimento Antinucleare Pacifista

Via Siris, 117

75025 – Policoro (MT)

Il Portavoce di NoScorie Trisaia

Felice Santarcangelo

Fonte foto: www.huffingtonpost.it

    One Response to “Conferenza stampa sul Giubileo di Anglona”

    1. Nicola persiani ha detto:

      Veramente apprezzabile questa strada della sinergia per concretizzare progetti che vanno al di là dei confini comunali. Mi sono sempre augurato di praticare questa scelta di collaborare tra Comuni con la stessa vocazione e portare a termine i progetti ” in itinere “.Bravi tutti per aprire una pratica così importante per un successo del territorio a 360° gradi. Con stima ed ammirazione Nicola Persiani