Crea sito

12 giugno 2015 – Consiglio comunale

elezioni comunali tursi 2015Venerdì 12 giugno, alle ore 17.00, è stato convocato in sessione ordinaria il primo Consiglio comunale di questa amministrazione. Si terrà nella sala consiliare. La seduta di seconda convocazione è stata fissata per il 15 giugno alle ore 18.00. I punti all’ordine del giorno sono:

1-Elezioni comunali del 31 maggio 2015 – Convalida degli eletti – Giuramento;

2-Elezioni comunali del 31 maggio 2015 – Comunicazione componenti Giunta Comunale;

3-Elezioni comunali del 31 maggio 2015 – Elezione Presidente del Consiglio;

4-Nomina Commissione elettorale – Art. 10 legge n. 270 del 21.12.2005.

Notifichiamo ai cittadini la prima violazione dello Statuto comunale operata dalla nuova amministrazione. L’articolo 15 prevede: “Le sessioni ordinarie (del consiglio comunale) devono essere convocate almeno cinque giorni prima del giorno stabilito.” La convocazione è stata fatta l’8 giugno. I cinque giorni servono ai consiglieri di minoranza per poter studiare gli argomenti all’ordine del giorno ed arrivare preparati e svolgere con competenza il proprio mandato. Anche un solo giorno in meno, come in questo caso, comporta un danno all’attività dei consiglieri. Si spera che questa sia la prima e l’ultima volta. Alla prossima, ci toccano i dovuti provvedimenti.

Anche in merito all’orario di convocazione del consiglio non è cambiato nulla. Iniziamo proprio bene, con un consiglio comunale convocato in un giorno feriale, in pieno orario di lavoro. Il buongiorno si vede dal mattino…

Analizziamo di seguito i punti all’ordine del giorno:

1-Durante questa prima seduta di consiglio, i consiglieri comunali depositeranno una dichiarazione sulla mancanza di motivi di ineleggibilità o di incompatibilità. Successivamente il sindaco farà il giuramento e ci sarà la proclamazione degli eletti. Da quel momento in poi, questi ultimi avranno tutti gli strumenti amministrativi per esercitare il proprio mandato elettivo. Il tutto nel rispetto dell’articolo 41 del Testo unico degli enti locali, Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

2-Il sindaco presenterà la propria giunta e il vice sindaco. Indiscrezioni vogliono che la consigliera Adduci abbia desiderato la carica di vice sindaco, anche se ha dovuto accettare diversamente. Il tutto nel rispetto degli articoli 46 e 47 del Testo unico degli enti locali.

3-Nonostante la figura del Presidente del consiglio comunale non sia obbligatoria per i Comuni sotto i 15 mila abitanti, il nostro statuto lo prevede e allora siamo tenuti alla sua elezione. Risulta necessaria anche l’elezione di un vice presidente. Se non si trova la maggioranza dei due terzi su un candidato, si svolgerà il ballottaggio tra i due candidati più votati. Anche per il vice presidente la stessa procedura. Il voto è segreto e si segna su un biglietto. La preferenza è unica. Il tutto è regolato dall’articolo 20 dello Statuto comunale.

4-La commissione elettorale è un organo composto da consiglieri comunali che ha alcuni compiti, tra cui quello di nominare gli scrutatori. È presieduta dal sindaco e partecipano 3 consiglieri, di cui uno di minoranza. Vengono eletti dal consiglio anche tre membri supplenti, che subentrano nel caso di assenza del rispettivo consigliere effettivo. Il tutto nel rispetto degli articoli 12, 13, 14 e 15 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 223 del 20 marzo 1967.

Questa è la funzione del consigliere comunale per noi di MuoviAmo Tursi: studiare, spiegare ed educare. Trasparenza, democrazia e partecipazione. Noi al servizio del cittadino e non il cittadino al servizio del politico. Noi di MuoviAmo Tursi metteremo il cittadino nella condizione di non sbagliare alle prossime elezioni.

    Comments are closed.