Crea sito

Quelli dalle tasse facili: Meno servizi e più costi

tasse tursiFin dal primo giorno, lottiamo senza sosta, contro le nefandezze amministrative di chi fa del populismo e dell’ignoranza amministrativa una bandiera. La tassa sui rifiuti è aumentata, il servizio di raccolta è inefficiente, molti provvedimenti amministrativi sono errati, numerose scelte politiche restano incomprensibili e dannose per la Città di Tursi.

La maggioranza sostiene caparbiamente che le tasse non sono aumentate, ma i cittadini ben sanno cosa pagano. Come già evidenziato in più sedi, la TARI è aumentata perché l’amministrazione comunale precedente ha affidato il servizio in gestione ad un privato senza i dovuti controlli e l’amministrazione attuale, invece di contrastare in ogni modo possibile le inadempienze contrattuali della ditta, tace di fronte alle lamentele e alle segnalazioni dei cittadini. Il costo del servizio è stato deciso dalla ditta Teknoservice attraverso il piano finanziario, anziché ad opera dell’amministrazione, come previsto dalla normativa. L’amministrazione ha concesso ad un privato appaltatore di indicare costi e ricavi senza alcun effettivo riscontro. Su tali dichiarazioni del privato appaltatore, l’amministrazione ha calcolato le tariffe della TARI. Di fatto, c’è stato un aumento complessivo del costo di 135mila euro, rispetto all’anno precedente, con peggioramento del servizio.

L’amministrazione, unitamente alla ditta appaltatrice, giustifica i maggiori costi con un aumento delle tonnellate di rifiuti da smaltire. Se la popolazione residente è in calo, la produzione di rifiuti procapite è in calo, il numero di attività economiche è in calo, come è possibile che i rifiuti da smaltire aumentino, con relativo incremento dei costi? Tutto ciò alimenta dubbi e perplessità; non sempre vengono raccolti i sacchetti e spesso nei giorni sbagliati, alcuni utenti vengono totalmente dimenticati, non si comprende dove vanno a finire i rifiuti, le strade sono sporche, i rioni più popolosi e le frazioni sono completamente abbandonati, l’intero territorio è una discarica a cielo aperto, i ratti spadroneggiano in tutto il centro abitato. Non vi pare che tutto ciò sia vergognoso e non consono ad un Paese civile?

Chi ha una piccola casa e una famiglia numerosa, ha avuto un considerevole aumento della TARI. Quindi, le fasce più deboli della popolazione hanno subito la stangata maggiore, in contrasto con il buon senso ed a discapito dei meno abbienti.

Chi è il responsabile di questi aumenti indiscriminati? L’assessore al bilancio Caldararo, complice di un gruppo politicamente incapace ed amministrativamente incompetente che, nascondendosi dietro ipocriti slogan e demagogiche “frasi fatte”, ha di fatto impoverito migliaia di famiglie. E gli altri consiglieri di maggioranza che dicono? Rumorosamente tacciono.

Nel merito, i Gruppi consiliari di opposizione hanno ripetutamente proposto: 1-la riduzione delle tariffe per alcuni settori economici al fine di incentivarli, in una visione di sviluppo del territorio; 2- la rescissione contrattuale in danno con la ditta Teknoservice, con la quale questa amministrazione sembra andare a braccetto, tanto da non comprendere le modalità di assunzione di alcuni dipendenti.

Il Ministero dell’Economia ha ritenuto come invalida la delibera di Consiglio comunale del 17 agosto 2015 con la quale la maggioranza ha aumentato la TARI, perché gli aumenti sono stati approvati successivamente al termine perentorio del 30 luglio. Cosma, Caldararo & Co hanno dimostrato la loro incapacità amministrativa in soli pochi mesi di mandato, nonostante professassero, in campagna elettorale, importanti esperienze amministrative e conoscenze politiche a livello nazionale e regionale.

I cittadini devono sapere quanto squallore si sta riversando su questa nostra Città a causa di provvedimenti incompleti, errati, approssimativi e scelte amministrative dal dubbio valore riformatore, spesso dettate da ripicche e/o interessi politici di parte.

I Consiglieri comunali di opposizione –  Caputo, Montesano, Verde, Di Matteo

Questo è il testo del manifesto affisso dai consiglieri di opposizione. Ne seguiranno altri sulle tematiche più importanti della Città.

    Comments are closed.