Crea sito

Chi ha affossato Tursi?

debito pubblico tursiCosma in data 12 febbraio 2016 scriveva sulla sua pagina facebook quanto di seguito: “Come ben sapete, forse anche in misura superiore alla realtà, il nostro Comune, come molti altri piccoli comuni italiani, versa in condizioni economiche preoccupanti. Non ho timore a dire che non mi aspettavo di trovare una situazione del genere, cosi come mi assumo tutto le mie responsabilità perché sono tredici anni che amministro, a vario titolo, la mia Città. Tuttavia, gli errori del passato ed i massicci tagli degli stanziamenti statali, hanno provocato questa situazione che mi ha messo di fronte a due strade da percorrere: chiedere un aiuto al Presidente della Regione, Marcello Pittella, con il quale ho un rapporto di stima e rispetto da anni, oppure dichiarare il pre-dissesto, ossia portare la tassazione comunale ai massimi livelli, adoperare tagli ai servizi e portare cosi i cittadini davvero all’esasperazione. Poi c’era la via sicura. Ma solo per la mia persona: Dimettermi.” Due sono le alternative: o Cosma è consigliato male o mente. In entrambi i casi fa una pessima figura. Se è consigliato male vuole dire che non ha la capacità di leggersi due righe di normativa, anche di facile comprensione. Se mente, il problema è dei suoi lecchini.

Dovrebbe imbarazzare i consiglieri di maggioranza anche la scomparsa dell’assessore al bilancio Caldararo. L’assessore che da 6 anni ha sempre dichiarato che tutto andava bene. Peccato che poi la situazione è diventata, dalla mattina alla sera, “preoccupante”, come dichiarato da Cosma. Due sono le alternative: o Caldararo è gravemente ignorante in materia di bilancio comunale o ha mentito.

Nel 2013 avevamo individuato già i sintomi del dissesto finanziario, come si può leggere dagli articoli pubblicati su questo blog in quei mesi. Con 3 anni di anticipo abbiamo ancora una volta avuto ragione.

    Comments are closed.