Crea sito

Resoconto Consiglio comunale del 28 aprile 2016 – Parte 2

discarica frana colobraroDi Matteo ha chiesto all’amministrazione comunale di pronunciarsi sul progetto di ampliamento della discarica di Colobraro. Cosma ha risposto che non si opporranno all’ampliamento perché è la regione Basilicata a rilasciare le autorizzazioni. Di Matteo ha replicato che il consiglio comunale di Tursi può comunque esprimere un parere politico sul progetto, al di là del merito tecnico, che comunque il Comune di Tursi potrebbe esprimere, vista la vicinanza dell’impianto al territorio comunale. Eppure, Cosma, insieme alla sua maggioranza, il 22 febbraio 2014, votava contro l’ampliamento. Oggi, come sempre, smentisce sé stesso, a danno della nostra agricoltura. 

Di Matteo ha chiesto se l’amministrazione comunale era a conoscenza della nota dell’Anas del 08/10/2015, in merito all’autovelox di Tursi. Cosma ha dichiarato che non ne era a conoscenza. Di Matteo si è riservato di verificare all’albo pretorio la veridicità della dichiarazione.

Di Matteo ha chiesto al segretario comunale se le delibere di giunta comunale, che prevedono impegni di spesa, approvate durante i periodi di assenza del responsabile del servizio finanziario, sono efficaci. Il segretario ha risposto di no.

Infine, Di Matteo ha chiesto all’assessore ai lavori pubblici Trani se i lavori di consolidamento del Pescogrosso sono stati realizzati a regola d’arte. Trani ha confermato. Di Matteo ha ulteriormente chiesto se il muro di cemento armato realizzato nel Pescogrosso all’altezza della caserma dei Carabinieri è stato realizzato a regola d’arte. Trani ha confermato. Di Matteo ha infine chiesto se c’è pericolo che quel muro venga scalzato dall’erosione, visto che già presenta i primi sintomi di svuotamento delle fondamenta. Trani ha risposto che risponderanno dei danni i tecnici che hanno progettato e collaudato i lavori. Di Matteo ha replicato che Trani, se non ha la competenza per affermare alcunché sullo scalzamento dell’argine, ha ancora meno competenza nell’affermare che l’argine sia stato realizzato a regola d’arte.

    Comments are closed.