Crea sito

MuoviAmo Tursi per Antonio Di Matteo

MuoviAmo Tursi festeggia i suoi primi tre anni di attività. Pensando a questa Associazione, come socio fondatore, non posso che ripercorrere nella mia mente tutte le tappe che l’hanno portata alla nascita, tutti i sacrifici che abbiamo sopportato per tenerla in vita e il tanto impegno profuso ogni giorno per farla crescere nei risultati raggiunti. Non è semplice fondare la propria attività politica sulla correttezza, sulla serietà, sulla trasparenza, sull’onestà, sull’imparzialità, sul rispetto, quando invece tutto attorno è un continuo abusare del più debole e una perenne immoralità. MuoviAmo Tursi per me è un miracolo, per tanti motivi.

È un miracolo perché è come una piantina nata nel deserto della politica tursitana, è esposta a tutte le intemperie, ma nonostante questo, grazie all’abilità dei suoi custodi, continua a crescere. Dopo tre anni è diventata una bella piantina e ha già donato i suoi primi frutti.

È un miracolo perché consente ai soci di discutere quotidianamente gli eventi della politica locale e di decidere assieme quelle che sono le iniziative da intraprendere, la linea da tenere, gli eventi da organizzare e tanto altro ancora.

È un miracolo perché è l’unica Associazione che si definisce senza vergogna “partito politico”, che funziona come tale e che ci onora di farne parte. Il cittadino arriva con un problema e va via con una soluzione.

È un miracolo perché non è sorretta da interessi o ambizioni personali, ma dalla volontà di consegnare alle future generazioni un tessuto economico, sociale e culturale migliore.

È un miracolo perché gli organi sociali durante le proprie deliberazioni hanno sempre votato all’unanimità, spesso dopo lunghe discussioni, ma sempre all’unanimità.

È un miracolo perché è l’unica occasione in cui mi sento me stesso, posso essere me stesso, vengo accettato per quello che sono, tant’è che il concetto di famiglia o amicizia per MuoviAmo Tursi sarebbe riduttivo.

È un miracolo perché un gruppo di idealisti ha trasformato le proprie idee in realtà.

    Leave a Response