Crea sito

Resoconto evento con gli agricoltori sulla crisi idrica

Nonostante la carenza di fornitura idrica, le soluzioni ci sono e possono essere realizzate in pochi giorni. Ecco un brevissimo sunto del lungo incontro tenutosi ieri mattina presso la sala consiliare del Comune di Tursi, organizzato da MuoviAmo Tursi. Il Consigliere Antonio Di Matteo, dopo una breve premessa agli agricoltori invitandoli a rimanere puntuali e concisi sulla segnalazione delle problematiche, ha presentato alla platea il Dott. Bernardo Francesco, Capo Settore Irrigazione del Consorzio di Bonifica, che ha dato la propria disponibilità a farsene carico. Dopo circa due ore di concitato dibattito, gli agricoltori si sono ricomposti per un riepilogo delle problematiche su cui intervenire. Sono state segnalate le numerose perdite delle condotte, le bocchette rotte, la carenza di fornitura idrica, la mancanza di pressione, azienda per azienda, contrada per contrada. Numerose le proposte in campo, tra cui: aumentare la fornitura idrica alle prese principali riducendola a Policoro, almeno per 10 giorni al mese; attivazione della pompa per riempire la vasca Finata entro una settimana. Tra tre giorni ci sarà un aggiornamento telefonico con il Dott. Bernardo per verificare l’andamento degli interventi realizzati e da realizzare.

Tra le tante cose, il più grave inadempimento, come abbiamo più volte sottolineato al Dott. Bernardo, è rappresentato dal menefreghismo del Centro Operativo di Policoro che di fronte alle problematiche evidenziate dai cittadini racconta bugie e non realizza gli interventi millantati, ma anzi tutela privilegi precostituiti a danno di tutti. Si veda la vasca di San Teodoro a scarico per 30/40 litri al secondo per 3 giorni consecutivi.

MuoviAmo Tursi continuerà a monitorare direttamente e costantemente gli interventi del Consorzio ed informerà i cittadini degli sviluppi. Tra 10 giorni ci sarà un nuovo incontro a Policoro con il Dott. Bernardo per un aggiornamento della situazione.

    Comments are closed.