Crea sito

Due anni di successi politici per MuoviAmo Tursi – Parte 1

Se si facesse una proporzione tra i poteri e i risultati raggiunti, MuoviAmo Tursi sarebbe ampiamente avanti le altre forze politiche. Infatti, nonostante sediamo nei banchi dell’opposizione, gli interventi e le iniziative realizzati in questi due anni di attività sono numerosi. E non vogliamo tenere in considerazione le questioni private dei cittadini che da anni attendevano la risposta degli uffici e che grazie all’intervento di MuoviAmo Tursi hanno trovato l’attenzione e la soluzione che meritavano.

La pulizia e la messa in sicurezza del torrente Pescogrosso per due lunghi tratti tra il vecchio e il nuovo depuratore. Sono iniziati da poco i lavori per la pulizia della foce, l’ultimo tratto. Abbiamo fatto realizzare, senza un centesimo di soldi pubblici aggiuntivi, un’opera che consentirà agli agricoltori di poter svolgere con tranquillità la propria attività senza temere le piene del torrente, che negli ultimi anni erano diventate frequenti. Infatti, il letto del canale presentava accumuli di inerti che impedivano il deflusso e aumentavano la probabilità di esondazione. Dopo 20 anni dall’ultimo intervento che è costato parecchie centinaia di migliaia di euro, in questi due anni MuoviAmo Tursi è riuscita a far realizzare un’opera dall’utilità sociale grandissima. Nei prossimi anni incentiveremo gli agricoltori a mantenere pulito il canale così da dare una vita più lunga a quest’opera.

Grazie alle indicazioni di molti agricoltori, siamo riusciti a realizzare un quadro completo della condizione degli argini sul fiume Agri. Da Caprarico a Marone, la situazione è complessa e, in alcuni casi, critica. Sopra la diga di Gannano sono stati erosi decine di ettari di piantagioni. In contrada Monte l’argine sarà a breve scalzato di nuovo. In contrada Frascarossa il fiume ha danneggiato un argine e a valle del Ponte Zanardelli sono spariti fertili terreni e il fiume continua a minacciare le piantagioni. A Marone, le prossime piene potrebbero scavalcare le protezioni ed infilarsi nei terreni agricoli minacciando i residenti. Nonostante questo, l’unica forza politica che si sta interessando della questione è MuoviAmo Tursi che a seguito di colloqui con i principali attori in campo a livello regionale e locale, ha scoperto che a breve sarà finanziata la progettazione della messa in sicurezza del fiume Agri per 13 milioni di euro di interventi e a seguire, anno dopo anno, saranno finanziati gli stralci del progetto.  Cosa ha fatto l’amministrazione comunale? Ha candidato alla stessa fonte di finanziamento insieme al Comune di Montalbano un altro progetto, alternativo. Perché accavallare due progetti che hanno lo stesso obiettivo invece di migliorare il progetto che è già in essere e che a breve verrà finanziato? Questa è l’ennesima dimostrazione dell’uso della cosa pubblica che questi personaggi fanno. Il loro obiettivo non è mettere in sicurezza gli argini, ma fare le opere e fare gli appalti, e partecipare a tutto quello che ne consegue.

    One Response to “Due anni di successi politici per MuoviAmo Tursi – Parte 1”

    1. Nicola ha detto:

      Se non si riconoscono i meriti dell’opposizione non si conosce la vera democrazia. La politica deve soddisfare le esigenze del popolo e se questo lo si fa da entrambi le parti ( maggioranza ed opposizione) si svolge in toto la funzione dei politici cioè servire i cittadini. Ricordiamo per chi ha memoria corta che la democrazia è alternanza al potere (pardon alle responsabilità dell’amministrare)