Crea sito

Le donazioni alla biblioteca comunale di Tursi all’ombra del campanile – Parte 2

Se si vuole operare nel rispetto della cultura in generale, qual è e deve essere lo spirito di una biblioteca pubblica, bisogna dotarsi di una Commissione Multidisciplinare, fatta da volontari, composta da almeno 7 persone, se di più ancora meglio, esperti di varie discipline che decidono con saggezza come spendere i soldi donati per l’acquisto di libri che a rotazione coinvolgano tantissime discipline: 1) esperto di Economia, Commercio e Finanza, 2) Arte,Storia, Filosofia e Letteratura, 3) Giurisprudenza e Politica, 4) Matematica Fisica e Scienza, 5) Medicina, Infermieristica, 6) Architettura, Ingegneria e Progettazione, 7) Agricoltura, Allevamenti, Agronomia  ed altri esperti sulle attività del territorio di appartenenza.

La Commissione potrebbe avere la validità di un anno, con una rotazione  della Presidenza, per dare alle varie discipline  l’onore e l’onere  di presiedere le riunioni che si terranno in Biblioteca, per decidere quale priorità dare agli acquisti.

Naturalmente dare massima pubblicità all’evento per creare un clima di contaminazione nel donare libri o soldi ed arricchire massimamente la biblioteca di tutti.

Lo spirito che dovrebbe  dominare nella Commissione, orientativamente potrebbe esser quanto indicato da Antoine Chrysostome  Quatremère de Quincy (Parigi 1755-1849), teorico dell’architettura, politico, filosofo, archeologo e critico d’arte, secondo il quale  l’Arte ed il Sapere appartengono a tutti.

Con una elaborazione moderna  del concetto di questo grande personaggio della Rivoluzione Francese (1789), sono nati i famosi ” Patrimoni dell’Umanità UNESCO”, dei quali l’Italia detiene il primato mondiale, anche se piccola nazione, con ben 54 siti registrati sino al 2017.

La Basilicata, ad onore di cronaca, ha 3 siti:

1)  I Sassi di Matera ed il parco delle chiese rupestri di Matera; (1993)

2) Foresta di Cozzo Ferriero nel Parco del Pollino; (2015)

3) Foreste Primordiali dei faggi dei Carpazi e di altre regioni d’Europa. (2017)

Invito tutti i Tursitani e non,  a donare  libri alla Biblioteca Comunale di Tursi, per offrire ai giovani tante informazioni spendibili nei loro progetti di vita.

Ancora una volta invito tutte le organizzazioni culturali di Tursi per promuovere in sinergia  con il Comune di Tursi,  ” la fiera del libro” ogni anno nei mesi estivi, nelle due grandi piazze di Tursi, offrendo spazi espositivi a tutti i rappresentanti dei comuni limitrofi e non, della provincia di Matera, per un confronto culturale tra le genti di Lucania. Se col tempo avrà successo, perchè no, una fiera del libro regionale di Basilicata.

Buon lavoro a tutti ed alla prossima mia donazione libri alla Biblioteca di Tursi in settembre 2018.Quest’anno 4 volumi che spaziano in modo ampio e dettagliato sulla STORIA  DELL’ARTE  ITALIANA.

NICOLA PERSIANI

    Comments are closed.