Archivio mensile:Giugno 2018

Soldi sprecati in Rabatana?

Durante il comizio di venerdì 8 giugno 2018, abbiamo aggiornato i cittadini su questioni di grande rilevanza. Tra queste il progetto riguardante il consolidamento e messa in sicurezza del versante via Duca degli Abruzzi nel Rione Rabatana. Abbiamo illustrato il progetto che l’amministrazione comunale ha presentato, con le possibili implicazioni negative sulla timpa su cui sorge la Rabatana. Per lavori simili fu indetto un primo bando costato 700 mila euro, per posizionare sulla timpa sabbiosa (e non rocciosa) rete metallica. Questa rete, appesantendosi con le fette di costone distaccatosi, starebbe accelerando l’attività erosiva, invece di frenarla. Continua a leggere

Deserto il bando per la vendita dei terreni comunali

Come già successo in passato per incassare soldi freschi da sprecare, l’amministrazione comunale ha azzardato la vendita attraverso procedura di un bando di gara dei terreni comunali, oggi in affitto agli agricoltori. Incuranti del precedente esito negativo, il 28 febbraio 2018 è stato pubblicato il nuovo bando e il 9 maggio è stato reso pubblico l’esito, con risultato medesimo. Bando deserto, in quando è stata accertata l’assenza di offerte pervenute nei termini indicati, ovvero entro il 30 aprile 2018. I famosi milioni di euro di Caldararo per risanare il Comune di Tursi da lui fatto fallire dove sono? Tutta carta straccia su cui questi amministratori hanno fondato il futuro di Tursi. Continua a leggere

Comizio MuoviAmo Tursi – 8 giugno 2018

Venerdì 8 giugno 2018, alle ore 20.00, in Piazza Maria SS. di Anglona, MuoviAmo Tursi terrà il proprio comizio con l’obiettivo di informare i cittadini sulle tematiche di cronaca politica più rilevanti e sull’attività svolta dall’Associazione in questi mesi. Smaschereremo un’amministrazione comunale molto attenta nel fare le promesse e del tutto assente quando le deve mantenere. Un’amministrazione comunale che non ha dimostrato alcuna attenzione di fronte ai problemi degli agricoltori, delle famiglie, delle imprese. Mentre ha sempre scodinzolato di fronte agli interessi politici dei comitati elettorali che l’hanno sostenuta alle elezioni. Ecco perché investiamo così tante energie nella divulgazione di informazioni.  Continua a leggere