Archivio mensile:Novembre 2018

Delibera 12 del 24-05-2018

Durante il Consiglio comunale del 24/05/2018 venne rinviata l’approvazione della delibera n. 12 del seguente punto all’ordine del giorno: «Rinnovo Commissione Comunale per la tutela del Paesaggio – (art. 146 n. 42/2004 e ss.mm.ii.)». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole al rinvio, chiesto dai gruppi consiliari di opposizione, dichiarando quanto segue: “Prendiamo atto dell’approssimazione con cui l’Amministrazione Comunale affronta temi rilevanti, che quotidianamente riguardano famiglie ed imprese. E’ inaccettabile che nonostante la commissione sia scaduta da mesi, si prosegua in proroga, ad offrire servizi che necessitano dell’ordinaria gestione. Voto a favore del rinvio della discussione perché non ci sono i requisiti tecnici minimi per discutere e votare il punto all’o.d.g.”. Continua a leggere

Frana in viale Sant’Anna – Petto di Coppe

Si è verificato nei giorni scorsi l’insorgere di un movimento franoso sul costone che costeggia viale Sant’Anna – Petto di Coppe, a seguito delle copiose precipitazioni piovose degli scorsi giorni. Il movimento franoso ha spostato a valle la rete e le funi contenitive, come si evince dalla foto. Sulla sommità del movimento franoso sono presenti massi di notevole grandezza che, a seguito di ulteriore scivolamento del terreno, potrebbero ruzzolare a valle scavalcando il muretto di contenimento e finire sul manto stradale, minacciando la pubblica e privata incolumità. Ad oggi gli uffici comunali, nonostante la segnalazione orale in data 12/11/2018 da parte del sottoscritto, non hanno posto in essere alcuna procedura di messa in sicurezza del costone né azioni di prevenzione di eventuali danni a cose o persone in transito lungo la strada in questione. In assenza di provvedimenti, domani faremo esplicita richiesta di intervento, vista la diretta e solidale responsabilità di amministratori e uffici per tutti gli eventuali danni a persone e cose che la frana potrebbe arrecare. Continua a leggere

Delibera 11 del 24-05-2018

Durante il Consiglio comunale del 24/05/2018 venne approvata con votazione unanime la delibera n. 11 del seguente punto all’ordine del giorno: «Art. 35 NTA – Regolamento Urbanistico – Adozione – Modifica». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole dichiarando quanto segue: “Voto favorevole perché il provvedimento favorisce la costruzione di fabbricati al servizio delle aziende agricole. Preciso che se il proprietario vendesse tutti o in parte i terreni dopo aver costruito, utilizzando tutto il volume disponibile e successivamente dovesse demolire l’intero fabbricato costruito, i volumi dovranno essere di nuovo disponibili, rendendo obbligatoria la comunicazione ai registri della avvenuta demolizione da parte del proprietario che demolisce. In questo modo si rendono utilizzabili i volumi da parte dei nuovi proprietari ed evitare iniqui vincoli ed oneri a loro carico”. Continua a leggere

Delibera 10 del 20-04-2018

Durante il Consiglio comunale del 20/04/2018 venne approvata con votazione unanime la delibera n. 10 del seguente punto all’ordine del giorno: «Situazione di calamità rappresentata nel Comparto Agricolo – Istituzione tavolo di lavoro e di concertazione tra i rappresentanti dei Comuni del territorio e gli Organismi rappresentativi degli agricoltori». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole dichiarando quanto segue: “Quando MuoviAmo Tursi diceva che l’usura era in agguato sulle famiglie tursitane e sulle aziende agricole venivamo tacciati di sciacallaggio, oggi la stessa Amministrazione Comunale si attiva per scongiurarla. Prendiamo atto che con tre anni di ritardo abbiamo avuto ragione anche sulla procedura di riconoscimento dello stato di calamità in deroga alla normativa nazionale, richiesta a gran voce da MuoviAmo Tursi per la grandinata di Marone nel 2015, ma furbescamente politicizzata dal Sindaco e Vice-Sindaco. Dichiaro voto favorevole ma sarò pronto a denunciare pubblicamente ogni inefficienza di questa Commissione”. Continua a leggere