Crea sito

Candidati Presidenti alle elezioni regionali di Basilicata – Parte 1

I candidati Presidenti alle prossime elezioni regionali di Basilicata, il 24 marzo, sono 4. Uno per ogni schieramento in campo.

I gruppi civici, le associazioni ambientaliste, i delusi del Mo-Vi-Mento 5 stelle hanno presentato una importante personalità del mondo accademico lucano, il Prof. Valerio Tramutoli, docente di Telerilevamento e di Fisica Generale presso le Facoltà di Scienze e di Ingegneria a Potenza. Una personalità che in tutte le occasioni pubbliche ha saputo sottolineare l’urgenza di parlare ai giovani e di affrontare le loro esigenze insoddisfatte, la necessità di mettere in sicurezza un territorio regionale abbandonato al dissesto idrogeologico e all’inquinamento, l’obiettivo di trasformare l’agricoltura e il turismo nelle principali attività di una Regione ad alta vocazione. Valerio Tramutoli è il candidato Presidente della lista “La Basilicata Possibile – Tramutoli Presidente”. A Tursi e nel Metapontino il candidato consigliere regionale è Mario Cuccarese, portavoce di MuoviAmo Tursi.

Il Mo-Vi-Mento 5 stelle ha candidato a presidente Antonio Mattia. Il suo curriculum è meno colmo del candidato precedente, ma il suo stato di famiglia è più interessante? Così come i suoi trascorsi politici? La sua investitura come candidato presidente del suo partito ha rappresentato una vergogna politica tutta lucana. Voglio solo ricordare ai tursitani che a quelle votazioni online erano candidati due giovani di Tursi, entrambi esclusi. Non venne data alcuna motivazione. Forse il pensare con la propria testa non è un requisito richiesto per partecipare? Da mesi il povero Mattia gira per la Basilicata senza riuscire a racimolare consenso. Ad un importante evento a Policoro, non ha superato i 20 spettatori, di cui 10 erano i candidati consiglieri. I dati in Abruzzo e in Sardegna hanno dato la mazzata finale ad un partito che non ha saputo governare quando ne ha avuto l’opportunità, dimostrando la propria totale incapacità.

Fonte foto: Le Cronache Lucane

    Comments are closed.