Crea sito

Programma per l’Agricoltura – Elezioni Regionali 2019

L’agricoltura è, insieme al turismo, il settore che crea ricchezza nella nostra Regione e che dà lavoro a migliaia di imprese, braccianti, operai specializzati, professionisti, trasportatori, commercianti, fornitori. Un indotto di milioni di euro e di decine di migliaia di lavoratori. Un settore abbandonato a sé stesso. Problemi irrigui irrisolti d’estate, allagamenti d’inverno, danni da fauna selvatica al raccolto e agli impianti, difficoltà a collocare il prodotto sul mercato, l’annosa questione del demanio regionale, contributi Pac e Psr non corrisposti o corrisposti in ritardo per cavilli, viabilità rurale sempre più degradata. Queste le problematiche più urgenti di un comparto che pretende attenzione.

MuoviAmo Tursi insieme al candidato Mario Cuccarese porterà queste istanze all’attenzione dell’ente regionale e le seguenti proposte.

  • Riorganizzazione del Consorzio di Bonifica unico regionale, con le seguenti priorità di:
    1. ripristino dell’officiosità delle opere di bonifica,
    2. ammodernamento delle strutture idriche per l’irrigazione,
    3. l’allargamento del bacino agricolo che beneficia dei servizi del Consorzio,
    4. creazione di piani di emergenza per evitare in futuro crisi per carenza idrica.
  • Ridurre massivamente il numero dei cinghiali presenti sul suolo regionale:
    1. proponendo a livello nazionale la declassificazione ad animale infestante,
    2. eliminando le tasse e gli oneri a carico di chi va a caccia al cinghiale,
    3. favorendo lo smaltimento delle carcasse,
    4. periziando e liquidando i danni da fauna selvatica entro i 12 mesi dall’evento.
  • Creazione di un mercato ortofrutticolo nel Metapontino, con il contributo dei commercianti ed agricoltori:
    1. riunire in un’unica sede la domanda e l’offerta di prodotti agricoli freschi;
    2. favorire i rapporti tra il costituito mercato ortofrutticolo e gli altri italiani, europei e mondiali;
    3. garantire con sistemi incentivanti la trasparenza delle contrattazioni al fine di tutelare il produttore e il consumatore e non solo l’intermediario.
  • Trasformare in ricchezza per l’ente Regione e per i cittadini il demanio regionale:
    1. pianificando la messa in sicurezza delle aree demaniali e la successiva valorizzazione,
    2. cedendo in concessione o vendendo le aree demaniali precedentemente accatastate.
  • Riformare e potenziare l’ente regionale dedicato al pagamento dei contributi europei alle aziende agricole:
    1. snellendo la procedura di rettifica e controllo delle pratiche,
    2. potenziando il sistema informatico per la presentazione delle domande di contributo,
    3. velocizzando i pagamenti alle aziende prevedendo acconti alla presentazione della domanda e saldi all’avvenuto controllo.
  • Rendere i PSR un’occasione di sviluppo per le aziende che vogliono investire e non per le aziende già forti patrimonialmente:
    1. favorendo i progetti davvero innovativi,
    2. favorendo i progetti aggreganti tra più imprese,
    3. favorendo i progetti ad elevato utilizzo di manodopera.

Si vada a votare il 24 marzo barrando la lista La Basilicata Possibile – Tramutoli Presidente e scrivendo la preferenza Cuccarese.

    Comments are closed.