Crea sito

L’eolico comanda il Comune di Tursi

Se ci fosse ancora ulteriore necessità di prove per dimostrare che questa amministrazione comunale è stata ed è asservita politicamente alla ditta che ha realizzato e gestisce il Parco eolico. Oggi sono stati realizzati, a spese del Comune e non della ditta, alcuni lavori di impermeabilizzazione di una lesione lungo il marciapiede dello sbocco di viale Sant’Anna. Lavoro concluso qualche mese fa e che è già al secondo intervento di manutenzione. La lesione è un sintomo, ad oggi ancora non ricollegabile ad uno stato di pericolo, ma di certo si tratta di un assestamento di un terrapieno realizzato sì a regola d’arte ma con un ribasso non ufficializzato di molto inferiore a quello sufficiente per realizzare un lavoro più che solido. Ad ulteriore dimostrazione dell’asservimento politico c’è la vicenda che ha caratterizzato la candidata alla Provincia, la vice sindaco Adduci, che chiese al sottoscritto il voto alle elezioni del 28 marzo. Prima di esprimere il mio voto ho messo alla prova alcuni candidati, tra cui la Adduci. La prova era la messa in sicurezza della vecchia strada provinciale 154 che collega Tursi a Colobraro. Il Comune di Colobraro è riuscito ad avere la messa in sicurezza di tutte le strade interessate dalla realizzazione del Parco eolico, anche le più insignificanti. Il Comune di Tursi invece no, per colpa della sudditanza politica alla ditta. Ed è stato ulteriormente dimostrato quando il sottoscritto ha chiesto di mettere alle strette la ditta e farle realizzare 20-30 mila euro di lavori lungo la strada provinciale in questione (trinciatura della vegetazione sui lati della strada, pulizia delle cunette occluse e ripristino asfalto al fine di impermeabilizzare il manto stradale). Dopo alcuni sopralluoghi, la ditta se ne è uscita con una proposta di 5 mila euro. L’amministrazione comunale invece di pretendere di più dalla ditta, ha preteso solo il voto dal sottoscritto. Voto che è andato a qualcun altro. E la lista è lunga sui lavori che la ditta doveva realizzare (palificazioni, messe in sicurezza, ecc.) e che non ha realizzato. Chissà perchè e grazie a chi.

La politica è una cosa seria. Non vedo Andreotti o Fanfani nel panorama politico appena descritto. In una politica locale troppo attenta al personalismo e al parassitismo, perdendo del tutto la visione programmatica che dovrebbe caratterizzare la gestione della cosa “Comune”.

    Comments are closed.