Crea sito

A luci spente

santuario anglona tursiPer 6 anni, o forse più, il Comune di Tursi ha viaggiato nel buio più totale, guidato dalle persone sbagliate. Le oramai palesate condizioni finanziarie dell’ente l’hanno dimostrato. Parlano i numeri. Incontro ai cittadini è venuta la nuova normativa che regola la gestione delle risorse pubbliche. Finalmente, non si delega più alla coscienza dell’amministratore il fare la cosa giusta, ma è già la legge nazionale che impone paletti e vincoli preventivi per evitare sconquassi finanziari che sempre i cittadini pagheranno. Tanto è diventa stringente ed efficiente la nuova normativa che l’amministrazione comunale non può spendere (perché non ha i soldi) per sostituire alcune lampadine fulminate nella centralissima Piazza Maria Santissima di Anglona. Continue reading A luci spente →

Lo sporco del Pescogrosso – Parte 2

tursi  pescogrosso fognaTutto andò a finire con una sanatoria edilizia per la vasca abusiva. Mille euro di oneri per il proprietario del’impianto, l’Acquedotto Lucano. Nulla più. Intanto, l’inquinamento proseguiva ed aumentava. Non ci arrendemmo. Non sazi, il 19 giugno 2014, MuoviAmo Tursi mandava ai mass media locali un comunicato stampa per sollecitare il dibattito pubblico e le istituzioni. Riuscimmo. Infatti, la questione divenne di dominio pubblico e l’allora Prefetto di Matera, Dott. Pizzi, che in numerose occasioni sostenne le lotte per la legalità di MuoviAmo Tursi, apprendendo la notizia dai giornali, chiese chiarimenti all’amministrazione comunale con nota del 23 giugno 2014. Continue reading Lo sporco del Pescogrosso – Parte 2 →

Lo sporco del Pescogrosso – Parte 1

tursi pescogrosso 1I nostri racconti iniziano sempre con una data. Questa volta era il 22 febbraio 2014. E i nostri racconti proseguono sempre così: alcuni cittadini ci avevano segnalato un grave inquinamento fognario a valle del depuratore comunale, in contrada Canala. La struttura è dell’Acquedotto Lucano, gestita da privati. Però la responsabilità era anche dell’amministrazione comunale, prima autorità sanitaria sul posto. Il 25 febbraio facemmo partire la prima segnalazione all’Acquedotto Lucano, all’Arpab, al Noe, all’Ispettorato della Forestale a Roma. Il 28 febbraio venni contattato dalla Forestale di Tursi per un sopralluogo congiunto. La nostra segnalazione aveva mosso qualcosa. Da allora, i primi provvedimenti vennero presi. Continue reading Lo sporco del Pescogrosso – Parte 1 →

Fine dell’inquinamento del Pescogrosso?

depuratore tursiSono passati 2 anni, ma i primi frutti si vedono. Le cose fatte bene richiedono tempo ed energia per la semina. Ricordate la nostra battaglia contro l’inquinamento del canale Pescogrosso a valle del depuratore comunale in contrada Canala? Il Corpo Forestale dello Stato ha emesso 4 denunce nei confronti dei legali rappresentanti e dei tecnici della società che gestiva il depuratore con le seguenti ipotesi di reato: “inquinamento, danneggiamento aggravato di acque pubbliche, omissione di atti d’ufficio da parte di incaricato di pubblico servizio e frode in pubbliche forniture”. Continue reading Fine dell’inquinamento del Pescogrosso? →

MuoviAmo Tursi salverà l’ITCG

scuola tursiChe il nostro istituto di scuola superiore viva ancora una condizione di spopolamento è sotto gli occhi di tutti. La fase di stallo dura da alcuni anni. Eppure la scuola è una grande risorsa per il nostro territorio. Molte attività commerciali vivono grazie alla scuola, molti lavoratori vi trovano occupazione, molti studenti acquisiscono istruzione. Alcuni anni fa facemmo alcune proposte per rilanciare l’ITCG, analizzando quello che non andava bene. Noi di MuoviAmo Tursi venimmo presi a parolacce dai docenti per i nostri articoli e le nostre proposte. Continue reading MuoviAmo Tursi salverà l’ITCG →

Chi voterà SI al referendum?

referendum comunale tursiA parte l’attivismo nella scelta degli scrutatori, l’amministrazione comunale non sta svolgendo una costante azione di propaganda elettorale per far vincere il SI. Salvo il comunicato stampa del 16 marzo scorso, null’altro è stato fatto. Ogni singolo atto concreto per portare la gente a votare è indispensabile in questi ultimi giorni di campagna elettorale. Il 15 marzo, un giorno prima del comunicato stampa, MuoviAmo Tursi chiese all’amministrazione comunale di realizzare uno striscione da appendere sui muri del Municipio, di aggiungere un banner sul sito internet del Comune e sulla pagina facebook dello stesso. Non c’è stato alcun riscontro. Continue reading Chi voterà SI al referendum? →

Piange il telefono

vodafone tursi offertaIn data 18 agosto 2015, mentre i tursitani si divertivano con il tanto declamato programma estivo tursitano, la giunta comunale approvava il nuovo piano di telefonia mobile e fissa per il Comune di Tursi. La Vodafone, non si sa se su invito di qualche brillante assessore, protocollò in data 4 agosto 2015 una offerta. La giunta comunale, come prima detto, la ritenne “migliorativa e conveniente” rispetto al sistema precedentemente adottato. 43 tra telefoni e tablet, più di 20 SIM, 30 aggeggi per il “controllo del territorio”. Volete sapere quanto era “migliorativa e conveniente” questa offerta della Vodafone? Ci sarebbe costata 37 mila euro all’anno. Continue reading Piange il telefono →

Sorteggio casuale degli scrutatori

referendum comunale tursi“Per garantire maggiore uguaglianza tra i cittadini, per non discriminare nessuno e per evitare di vedere ai seggi i soliti ‘noti’, si proceda al sorteggio degli scrutatori con metodo casuale” lo chiedono i quattro consiglieri di minoranza Salvatore Caputo, Leandro Verde, Antonio Di Matteo e Maria Montesano al sindaco di Tursi Salvatore Cosma. “In vista del referendum del 17 aprile prossimo, infatti, la legge prevede che siano nominati 28 scrutatori tra quelli scritti all’albo comunale. A nostro parere gli scrutatori devono essere sorteggiati in maniera casuale tra i cittadini iscritti all’albo, disoccupati, inoccupati e studenti, garantendo le pari opportunità ed escludendo coloro i quali già hanno ricoperto questo ruolo negli ultimi cinque anni. Continue reading Sorteggio casuale degli scrutatori →