Crea sito

Craparico.it

Quella che presenteremo oggi è un’altra genialata dell’amministrazione Labriola, perpetrata nei metodi, con quella attuale. Nel 2014 si conclusero i lavori di ristrutturazione della struttura comunale che ospitava l’ufficio postale a Caprarico, affianco la chiesa nel borgo. L’obiettivo era realizzare un centro per la valorizzazione e fruizione dell’identità culturale del borgo rurale di Caprarico, in agro di Tursi, con la creazione di un centro di cultura e documentazione sulla riforma agraria e una mostra permanente che documenti la riforma agraria nel Comune di Tursi. Un progetto costato alla Comunità europea 250 mila euro e al Comune di Tursi 50 mila euro tra Iva e incentivi. In attesa di prossimi aggiornamenti, vi lasciamo con una chicca. Continue reading Craparico.it →

Amministratori indennizzati

Sei un creditore del Comune di Tursi ed attendi i tuoi soldi da alcuni anni e forse non li vedrai mai? Sei un dipendente della forestazione e ti pagano con ritardo i tuoi salari? Sei un’impresa alla quale vengono commissionati lavori ma non puoi rilasciare fattura perché al Comune non la accettano? Sei la Protezione Civile ma non puoi funzionare perché i mezzi non sono assicurati? Sei un cittadino e hai visto l’aumento di tutte le tasse Comunali, persino le lampade votive al cimitero? Sei un padre di famiglia o un pensionato e vieni salassato tra Irpef, Tari, Tasi, Imu? Continue reading Amministratori indennizzati →

Malumori a Caprarico ed Anglona

Continuano i malumori a Caprarico Sottano e Gannano, nonché a borgo Anglona, per la chiusura senza preavviso delle tre fontane pubbliche. Queste ultime erano ad alta pressione. La chiusura è stata motivata dall’amministrazione comunale come un provvedimento per ridurre gli eccessivi consumi. Le fontane in questione erano utilizzate dagli agricoltori per sopperire nei mesi invernali alla mancanza di acqua nelle condotte irrigue del Consorzio. Con lo stesso provvedimento però si è garantita la sopravvivenza di altre fontane che potrebbero anch’esse essere eliminate. E invece no. Gli agricoltori continuano a lamentarsi perché il pregiudizio è considerevole. Continue reading Malumori a Caprarico ed Anglona →

San Francesco è bello da lontano

Il convento di San Francesco è il monumento storico, religioso, architettonico, sociale e culturale più importante della nostra comunità. Eppure, ogni qualvolta hanno provato a metterci mano, l’hanno depredato o vilipeso. Se ne ricordano solo quando c’è da sciacquarsene la bocca in qualche convegno o per usarlo come scenografia in qualche occasione speciale. Questa è l’unica funzione di San Francesco, che poi per il resto dell’anno marcisce nel degrado più assoluto, vittima di vandali e ladri. Oggi vi riportiamo la presenza di una discarica abusiva di rifiuti solidi urbani proprio all’entrata della strada che porta al convento. Continue reading San Francesco è bello da lontano →

Fogne alla zona Paip maleodoranti

Da alcuni anni sono state ammodernate le condotte fognarie al servizio della zona Paip, in località ponte Masone. Sono stati spesi fior di quattrini per creare anche una vera e propria pista di atterraggio, con tutti quei lampioni al led, alcuni dei quali numerose volte all’anno non funzionano per evidenti deficit delle condotte elettriche, nuove. Ma si sa, pur di spendere si spreca. Ogni sera e per tutta la notte, nei pressi della fontana di ponte Masone si sente il tanfo delle fogne. Infatti, li vicino ci sono alcuni pozzetti che regolarmente andrebbero ripuliti. E proprio da quei pozzetti fuoriesce il tanfo prima detto. Continue reading Fogne alla zona Paip maleodoranti →

Pittella, ma quanto ci costi?

Alcuni pensavano che la visita di Pittella fosse un’occasione per informare la cittadinanza di Tursi della fantasmagorica attività svolta in questi anni dai fratelli Trivella e company alla Regione. Altri pensavano che Pittella avesse sbagliato paese, o forse regione, visto che ha raccontato un mondo completamente inesistente. Altri pensavano che Pittella portasse i 600 mila euro promessi, che nella fantasia di qualche amministratore sono diventati 800 mila euro. Altri ancora pensavano che Pittella stesse alla ricerca di voti e sponsorizzazioni per la campagna elettorale alla Regione per il 2018. Continue reading Pittella, ma quanto ci costi? →

Il dittatorello di paese

Abbiamo a Tursi un personaggio che crede di essere il dittatorello del paese. Crede di poter “disporre” quello che crede e più lo aggrada a lui e ai suoi amichetti. Tanto è ardito che ha avuto il coraggio di bandire i consiglieri di opposizione dagli uffici comunali. Il bando, messo nero su bianco, è tutto da ridere. Un’amministrazione comunale che non fa bandi pubblici per appalti, neanche per la gestione dei rifiuti, da molti mesi, oggi firma il bando dei consiglieri comunali dagli uffici. La coerenza. La nota del dittatorello è stata inviata anche ai Responsabili degli uffici. Continue reading Il dittatorello di paese →

Il business dei rifiuti

Dopo la oltremodo dubbia procedura di sostituzione etnica, adoperata dall’amministrazione comunale, della ditta che gestisce il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani, appare ancor più inqualificabile l’incarico da 21,6 mila euro dato alla società Esper di Torino. Questo affidamento per farci consegnare tra alcune settimane (oltre il termine perentorio dei 6 mesi di gestione straordinaria dei rifiuti, chissà perché?) un progetto di ottimizzazione del servizio, l’assistenza tecnica alla redazione degli atti per l’espletamento della gara d’appalto (da quando si fanno le gare d’appalto a Tursi sui rifiuti?), l’assistenza tecnica per la redazione di un nuovo regolamento comunale per il servizio. Abbiamo fior fior di scienziati che in questi anni si sono prodigati a redigere bandi che sono stati sistematicamente smentiti dai fatti e che casualmente solo a Tursi non sono funzionanti, tanto da far andar via a gambe levate le ditte vincenti. Continue reading Il business dei rifiuti →