Crea sito

IMU agricola: questione di altezza

seminativo tursiL’IMU sui terreni agricoli è stata istituita dal Governo Renzi nell’aprile 2014 e poi messa in atto con il Decreto interministeriale del 28 novembre 2014. La scadenza era il 16 dicembre 2014, ma c’è stata una proroga fino al 26 gennaio 2015. Capiamo cosa cambia con questa nuova imposta.

I Comuni con la sede del Municipio ad un’altitudine superiore ai 600 metri di altezza sul livello del mare mantengono le esenzioni, quindi per loro nulla cambia e i proprietari di terreni agricoli non devono preoccuparsi. Continue reading IMU agricola: questione di altezza →

L’asfalto non c’è dove serve

asfalto santi quaranta asiloAbbiamo già trattato l’argomento del’asfalto in più occasioni. Dal consigliere che si fa asfaltare le strade private che portano ai suoi terreni, all’assessore che si fa asfaltare i viottoli vicino casa sua per parcheggiare meglio. Abbiamo anche spiegato ai cittadini come l’amministrazione comunale stia utilizzando queste risorse per addolcire i cittadini imbufaliti dopo 5 anni di tasse, violazioni di diritti, soprusi e malversazioni. Un altro esempio di ingiustizia la stanno vivendo una decina di famiglie del rione Santi Quaranta, residenti vicino l’asilo comunale. Come si può vedere dalla foto, l’asfalto si è fermato solo ai parcheggi dell’asilo. Continue reading L’asfalto non c’è dove serve →

Come non pagare l’IMU sui terreni agricoli

oliveto tursiMolti si stanno preoccupando per la nuova IMU sui terreni agricoli, che approfondiremo nei prossimi giorni. Ci sarebbe un modo per evitare di aumentare il carico fiscale sui cittadini. Il decreto interministeriale che dà vita all’IMU agricola indica come punto di riferimento l’elenco dei Comuni italiani redatto semestralmente dall’ISTAT. In questo elenco viene indicata l’altitudine della sede municipale. Se questo dato dovesse cambiare, l’ISTAT avrebbe l’obbligo di aggiornare l’elenco il 31 dicembre 2014. Quindi, l’IMU agricola, a causa del rinvio al 26 gennaio 2015, dovrebbe tenere conto della versione aggiornata del 31 dicembre 2014 e non più di quella del 30 giugno 2014. Continue reading Come non pagare l’IMU sui terreni agricoli →

IMU sui terreni agricoli

pescheto tursiNon si salverà nessuno dalla nuova imposta attivata dal Governo Renzi. Si tratta di un’imposta sul reddito dominicale indicato sulle visure catastali, ma nei fatti si tratta di una tassa sul patrimonio di buona parte dei cittadini di Tursi. Infatti, il nuovo tributo colpirà tutti i proprietari di terreno agricolo, precedentemente esenti da ogni tipo di carico fiscale. Prima la TARI sui fabbricati agricoli, ora l’IMU sui terreni agricoli. Non è prevista neanche l’esenzione per chi vive di solo lavoro nei campi, come i coltivatori diretti o gli imprenditori agricoli. Grazie all’attivismo dei sindaci di Liguria, Abruzzo, Umbria e Veneto (non certo quelli lucani), Continue reading IMU sui terreni agricoli →

Video di UniAmo Tursi

Per chi volesse vedere l’intero evento “UniAmo Tursi”, sulle Politiche sociali, può collegarsi al canale YouTube di MuoviAmo Tursi, cliccando QUI. Inoltre, trova tutti i link dell’evento cliccando QUI.

Resoconto dell’evento “UniAmo Tursi”

Per leggere il resoconto dell’evento “UniAmo Tursi”, organizzato da MuoviAmo Tursi, per trattare le problematiche sociali e presentare alcune proposte, si può andare QUI.

Asfaltatori preelettorali

viale sant'anna appendice ovestSi vede che si avvicinano le elezioni comunali? Quale può essere un indicatore che ci permette di capire che l’amministrazione comunale si prepara alle elezioni comunali? Il dirottamento di risorse comunali verso voci di bilancio con immediata visibilità. Un esempio su tutti: l’asfalto. Infatti, nonostante questa amministrazione comunale abbia amministrato per 5 anni, nonostante la riduzione dei trasferimenti finanziari dal governo nazionale, nonostante la crisi economica, nonostante la crisi debitoria dell’ente (tutte scuse utilizzate per non risolvere i problemi dei cittadini), solo ora trovano soldi comunali per asfaltare strade. Continue reading Asfaltatori preelettorali →

A Natale puoi… risparmiare

luminarie natalizie tursi nataleA Natale, l’amministrazione comunale ha sempre speso soldi per addobbare con le luminarie le vie del centro abitato. Dai 3 mila ai 5 mila euro ogni anno. In altre realtà italiane, alcune neanche troppo lontane da noi, la maggior parte degli addobbi natalizi sono sponsorizzati. Infatti, il privato ci mette i soldi per finanziare gli addobbi, chiedendo in cambio di mettere il proprio logo, la propria ditta, il nome della propria società tra gli addobbi. I benefici sono molteplici: il privato si fa quindi pubblicità, traendone i relativi profitti; il Comune risparmia i soldi degli addobbi, potendo destinare quelle risorse a qualcosa di più importante. Continue reading A Natale puoi… risparmiare →