Archivio tag: 2015

Cosa si nasconde dietro la gestione della Forestazione?

In data 16 giugno 2017, con determinazioni n. 64 e n. 65, il Responsabile Area Contabile liquidava ad alcuni dipendenti del proprio ufficio un importo complessivo di 27 mila euro “per l’attività di supporto, gestione contabile (previsione di bilancio, impegni, accertamenti, liquidazioni, pagamenti ed incassi), elaborazione fatture salari e buste paga, rapporti con la Tesoreria, rendicontazioni, nonché gli adempimenti fiscali e retributivi ecc. relativamente ai Programmi di indirizzo forestali per gli 2015 e 2016”. In data 30 giugno 2017, con determina n. 70, sempre il Responsabile Area Contabile si smentiva revocando in autotutela le determinazioni sopra indicate perché “a seguito di successivo e più accurato esame delle suddette determinazioni, sotto l’aspetto amministrativo e contabile, è emerso che sono state adottate in errore contenendo vizi nella formulazione, significando che le stesse dovevano essere adottate formalmente solo dopo aver introitato nella cassa comunale le somme indicate nelle stesse con apposita disposizione a firma del competente Responsabile dell’Area Programma e dopo l’adozione da parte della Giunta Comunale del relativo atto di utilizzo ed assegnazione della risorsa ai Responsabili di Area per quanto di competenza”. Traducendo: i soldi toccano ai dipendenti ma l’iter amministrativo doveva prevedere alcuni altri passaggi. Il sindaco ha ordinato al Capo Area di provvedere al recupero delle somme. Il Capo Area ha intimato ai dipendenti la restituzione delle somme in un’unica soluzione entro 5 giorni. Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale del 12 maggio 2016

consiglio comunaleIl 12 maggio scorso, la maggioranza ha approvato il rendiconto di gestione del 2015 con un disavanzo di amministrazione di 1,2 milioni di euro. Un bilancio che ha finalmente mostrato le improponibili metodologie di gestione della spesa comunale da parte degli scienziati del diritto amministrativo e della contabilità pubblica. Hanno giustificato spesa corrente con entrate incerte e straordinarie. La gestione dei residui ne è risultata sbilanciata. Tanto da far emergere al 2014 1,8 milioni di euro di disavanzo di amministrazione, che aggiunto al 1,2 milioni di euro del 2015 raggiunge il totale di 3 milioni. La denuncia di MuoviAmo Tursi durante l’approvazione del bilancio di previsione 2015, il 17/08/2015, Continua a leggere

Assestamento di bilancio ipocrita

revisore dei contiTornando sempre alla discussione del consiglio comunale del 28 novembre scorso, in merito all’assestamento di bilancio, l’assessore al ramo ha relazionato brevemente affermando “che gli assestamenti non sono di ammontare rilevante”, “che hanno riguardato anche i contratti delle utenze municipali”, “che hanno previsto multe in entrata”. Dichiarazioni che lette così non dicono nulla, ma per chi partecipa ai lavori consiliari e si studia i documenti, rappresenterebbero il canovaccio dell’ipocrisia. Un assestamento di bilancio di quasi 7 milioni di euro non è “di ammontare non rilevante”, come dice l’assessore. Continua a leggere