Archivio tag: Basilicata

Riflessione di Vincenzo Popia sulle speranze tradite del turismo lucano

Lettera inviata al Presidente della Regione e Giunta.

Dopo anni di attese e di fiduciose aspettative riposte in quanto avrebbe potuto e dovuto realizzare per la nostra Regione la classe politica dirigente, la Basilicata continua ad essere assente dai progetti importanti che potrebbero determinarne il riscatto e la rinascita. Noi imprenditori della Regione, ciascuno nel proprio campo d’attività, incoraggiati da tante vane promesse, ci siamo attivati impegnando forze fisiche e capitali per favorire lo sviluppo, il recupero e la riqualifica del nostro territorio. Personalmente io e la mia famiglia negli anni in cui era maggiore, in tutta Italia, l’attenzione per il recupero dei centri storici, abbiamo investito risorse e speranze nella realizzazione del complesso turistico-alberghiero Il Palazzo dei Poeti e nella ristrutturazione di gran parte del borgo Rabatana, antico centro storico della città di Tursi. Continua a leggere

Mario Cuccarese candidato consigliere regionale

Nella lista del Prof. Tramutoli, La Basilicata Possibile, è candidato a Tursi e nel Metapontino Mario Cuccarese, portavoce di MuoviAmo Tursi. Domenica scorsa ha presentato la propria candidatura in un comizio insieme ad Antonio Di Matteo. MuoviAmoTursi e Mario Cuccarese hanno iniziato un percorso negli anni scorsi che nel gennaio 2019 ha portato alla formazione della lista La Basilicata Possibile con Tramutoli Presidente. Un progetto condiviso con persone di rilievo delle associazioni civiche ed ambientaliste di tutto il territorio regionale e personalità di spicco delle professioni e delle imprese. Domenica 17 marzo sarà presente a Tursi il candidato Presidente della lista, il Prof. Valerio Tramutoli, a cui vengono attribuite a livello internazionale importanti competenze nel campo della scienza. Tramutoli da anni lotta per le tante ingiustizie nel mondo del sociale, dell’università e dei diritti dei più deboli e dei giovani. Continua a leggere

Candidati Presidenti alle elezioni regionali di Basilicata – Parte 2

Il centro sinistra ha candidato Carlo Trerotola, figlio di un noto sindaco lucano del Movimento Sociale Italiano. Imprenditore di successo della città di Potenza ha accettato di smacchiare le vergogne politiche del centro sinistra lucano. Impresa ardua dato che proprio loro si vergognano di quello che hanno fatto in questi anni. Lo dimostra il fatto che sono spariti tutti i simboli di partito. Il logo del Partito Democratico è stato rimpicciolito al punto da essere non leggibile. Gli altri partiti della vecchia coalizione si sono rinnovati nei nomi e nei volti. Alcuni, dopo la sconfitta in Abruzzo sono saltati nel centro destra, come Nicola Benedetto. Altri, non accettati nel centro destra, nonostante le suppliche, l’ultima notte hanno costituito una lista fantoccio. È il caso di Aurelio Pace, la cui lista è stata disconosciuta nel nome persino da Trerotola, il candidato Presidente. Questa coalizione/accozzaglia è la rappresentazione della paura di perdere che avevano i big, tanto da arrivare ad usare Trerotola come parafulmine. Continua a leggere

Candidati Presidenti alle elezioni regionali di Basilicata – Parte 1

I candidati Presidenti alle prossime elezioni regionali di Basilicata, il 24 marzo, sono 4. Uno per ogni schieramento in campo.

I gruppi civici, le associazioni ambientaliste, i delusi del Mo-Vi-Mento 5 stelle hanno presentato una importante personalità del mondo accademico lucano, il Prof. Valerio Tramutoli, docente di Telerilevamento e di Fisica Generale presso le Facoltà di Scienze e di Ingegneria a Potenza. Una personalità che in tutte le occasioni pubbliche ha saputo sottolineare l’urgenza di parlare ai giovani e di affrontare le loro esigenze insoddisfatte, la necessità di mettere in sicurezza un territorio regionale abbandonato al dissesto idrogeologico e all’inquinamento, l’obiettivo di trasformare l’agricoltura e il turismo nelle principali attività di una Regione ad alta vocazione. Valerio Tramutoli è il candidato Presidente della lista “La Basilicata Possibile – Tramutoli Presidente”. A Tursi e nel Metapontino il candidato consigliere regionale è Mario Cuccarese, portavoce di MuoviAmo Tursi. Continua a leggere

Restituiti i soldi alla Regione Basilicata

Visto che ne abbiamo tanti, è pur giusto che il Comune di Tursi amministrato da Cosma e Caldararo torni un po’ di soldi alla Regione Basilicata dell’amico, loro, Pittella. Facciamo un breve elenco: 15.622,24 euro non spesi per i lavori di adeguamento della zona Paip realizzati nel 2012; 34.658,15 euro non spesi per i lavori di manutenzione straordinaria del torrente Pescogrosso realizzati nel 2015; 19.243,40 euro non spesi per i lavori di completamento del municipio vecchio a San Filippo realizzati nel 2015. Per un totale di 65.523,79 euro ricevuti e non spesi. Ricapitolando. Il Comune di Tursi ha ricevuto dei fondi per investimenti strutturali che, una volta conclusi e rendicontati, hanno riportato una somma complessivamente spesa inferiore alle risorse ricevute. Continua a leggere

L’agricoltura tursitana non può più sopportare i danni dei cinghiali

Non bastava la crisi idrica causata dall’incapacità del Consorzio di Bonifica di ridurre le perdite idriche dalle condotte sotterranee e dagli scoli delle vasche, nonché dalla ripartizione provinciale penalizzante per la comunità agricola di Tursi. A questo, che ha già comportato ingenti danni alle produzioni, si è aggiunta la calamità naturale del cinghiale, un animale vorace e che si moltiplica rapidamente, oltre ad essere diventato molto pericoloso per la sua aggressività e mancanza di paura.

Dopo alcuni giorni di serrati colloqui telefonici con gli uffici della Regione Basilicata e relativi dirigenti, dopo aver incontrato le associazioni di agricoltori e di cacciatori presenti sul territorio, siamo arrivati a gravi considerazioni sul sistema che oggi regola la caccia al cinghiale e la procedura di risarcimento danni. Gli uffici regionali e la politica non sono affatto consapevoli di quelli che sono i danni dei cinghiali ai frutteti e ai seminativi. Danni che non riguardano più solo il prodotto, ma che si stanno estendendo alle piantagioni. Infatti, i cinghiali distruggono le piante per poterne mangiare i frutti. Continua a leggere

La carta straccia di Pittella

gianni-marcello-pittellaCon l’approvazione in Consiglio regionale poche ore fa, Pittella ha confermato quanto il nostro gruppo consiliare afferma da alcuni mesi e cioè che la sua lettera di intenti era carta straccia, buona per tutto, tranne che per garantire gli equilibri di bilancio per il Comune di Tursi. L’amministrazione Cosma & Caldararo, nonostante le obiezioni da noi sollevate, anche davanti alla Corte dei Conti e al Ministero dell’Interno, ha inserito nel piano di riequilibrio poliennale del Comune di Tursi una voce di entrata, 600 mila euro, che si fondava su una lettera di intenti del Presidente della Regione. Quest’ultimo, in piena campagna referendaria ha promesso l’impossibile, nel senso letterale del termine. Continua a leggere

Criminalizzare l’informazione ambientale?

nucleare tursiIn questi giorni i Lucani hanno dovuto subire dei veri e propri insulti alla loro intelligenza perché si è cercato di far credere che chi informa e chiede la tutela ambientale è, secondo il Ministro Alfano, non ha nulla di pacifico. Il Ministro Alfano ha parlato di ordine pubblico, nell’ambito dei movimenti ambientalisti lucani che è tracciato e monitorato nella relazione resa dal Ministero dell’Interno. Eppure, per chi conosce i fatti della nostra terra sa benissimo che i comitati ambientalisti citati nella predetta relazione, hanno sempre fatto informazione ambientale e basta. E allora, perché mistificare la realtà? E’ notizia di oggi che la Cassazione ha confermato i 5 arresti domiciliari disposti nell’ambito dell’inchiesta che riguarda il filone Tempa Rossa. Continua a leggere