Archivio tag: Debiti

Delibera 13 del 24-05-2018

Durante il Consiglio comunale del 24/05/2018 venne approvata dalla maggioranza la delibera n. 13 del seguente punto all’ordine del giorno: «Approvazione del rendiconto di gestione esercizio finanziario 2017». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto contrario dichiarando quanto segue: “Visto l’aumento dei residui, sia attivi che passivi, con debiti a breve periodo per più di 5 milioni di euro e crediti di difficile o ritardata riscossione per più di 3 milioni di euro, vista la bassa riscossione dei residui attivi come risulta per l’IMU, la TARI e la TASI per circa il 30% di mancato pagamento; vista l’infruttuosa gestione delle multe per minori entrate per 833.000 euro, rispetto a quanto previsto, attestato che il revisore si è dimostrato soltanto colui che attesta i numeri forniti dagli uffici e non effettua nessuna analisi prospettica degli andamenti degli ultimi tre anni; visto che il revisore, quando interrogato ufficialmente dai consiglieri di opposizione ha evitato ogni riscontro rimandando agli uffici comunali ogni chiarimento puntuale, ricordo al consiglio che l’attuale gestione sta creando un debito di breve periodo pericoloso perché comprometterà ulteriormente la gestione ordinaria dell’ente, per colpa del fatto che si spende per competenza e non in base agli effettivi incassi delle voci di entrata. Per questo motivo voto contro”. Continua a leggere

Supposta per te?

Un postino che non può mandare le lettere. Ironia della sorte, ma questa è la situazione dell’amministrazione comunale di Tursi. Le Poste hanno rifiutato al Comune l’acquisto di qualsiasi servizio postale, tra cui l’invio della semplice lettera o la raccomandata, perché il Comune è debitore moroso. Gli uffici chiamano i cittadini affinché vengano a prendersi i documenti a mano. L’ennesima figuraccia di un’amministrazione comunale che ha fatto vedere all’intera regione quanto è pezzente il Comune di Tursi. Elemosinare finanziamenti, farsi negare il credito dalle Poste, dai fornitori, dai benzinai, ritardare i pagamenti dei dipendenti. Continua a leggere

Creditori non pagati

debitiTutte le aziende che vantano crediti nei confronti del Comune di Tursi, purtroppo, potrebbero subire, nei prossimi mesi, una perdita che va dal 20% al 40% dell’ammontare del credito. Si tratta, per il Comune, di debiti fuori bilancio. I creditori soggetti a questa riduzione sono però solo quelli che accetteranno l’accordo con il Comune. Gli altri riceveranno la somma intera rateizzata nei 10 anni del piano di riequilibrio che ancora deve essere validato dalla Corte dei Conti. L’ammontare complessivo dei crediti che subiranno questo trattamento è 1,9 milioni di euro, che in base alla riduzione architettata dalla coppia Cosma e Caldararo dovrebbe ridursi a soli 928 mila euro. Continua a leggere

De profundis – Parte 3

corte dei contiConcludiamo il nostro approfondimento con un altro estratto dei principi che gli organi di controllo seguono quando analizzano situazioni di criticità contabile e finanziaria degli enti locali. “La nuova procedura rappresenta (predissesto), nell’ambito dell’attuale problematico panorama della finanza locale, un utile rimedio per scongiurare la più grave situazione di dissesto. Tuttavia essa deve essere rigorosamente attuata e sottoposta a scrupolosi controlli sulla regolarità della gestione e sul puntuale procedere del percorso di risanamento,  Continua a leggere

Bilancio sbilanciato – Parte 4

revisore dei contiIl revisore dei conti del Comune di Tursi ha espresso nella propria relazione, protocollata il 20/05/2016, allegata al predissesto, «parere non favorevole sulla proposta di Bilancio 2016/2018, così come inizialmente strutturata e successivamente trasformata in presa d’atto con delibera di Giunta Comunale n. 59 del 19/05/2016, avente per oggetto: “presa d’atto dello squilibrio finanziario in seno allo schema di bilancio di previsione 2016/2018 – documento unico di programmazione – nota integrativa”, in presenza di acclarato disavanzo, che dovrà essere urgentemente ed improrogabilmente oggetto di immediate adozioni, da parte dell’Ente, di azioni ed attività non più differibili, finalizzate al riequilibrio finanziario pluriennale di bilancio», Continua a leggere

I conti tornano… per chi sa contare

corte dei contiCon questo volantino, i gruppi consiliari di opposizione vogliono riassumere quella che è la grave ed oramai conclamata condizione finanziaria del Comune di Tursi. Inoltre, oltre a questo, vogliono rammentare ai lettori quelle che sono le responsabilità di questa situazione, che andrà a pesare già tra qualche mese sulle spalle dei tursitani.

Continua a leggere