Archivio tag: Grandinata

Resoconto consiglio comunale del 17 agosto 2015 – Parte 3

luca braia tursi colobraro discaricaDopo le interrogazioni del consigliere Caputo, è il turno del consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, che ha sottoposto all’amministrazione comunale 5 interrogazioni a risposta scritta. La prima è relativa all’accorpamento degli asili nella struttura a Santi Quaranta. Considerata la delibera di giunta comunale n. 82 del 04/08/2015, con la quale l’amministrazione comunale ha trasferito “in via sperimentale e temporanea” tutti i plessi delle scuole comunali dell’infanzia presso il plesso Il Girasole di via Santi Quaranta; visto l’elevato costo sostenuto per realizzare il trasferimento; considerato che la scuola dell’infanzia, oltre a svolgere la funzione didattica, svolge anche la funzione sociale di struttura rionale di accoglienza e custodia di bambini i cui genitori vanno a lavoro; Continua a leggere

Luca se ne è andato e non ritorna più

frutti colpiti Mancano solo due settimane alla Regione Basilicata per presentare la richiesta dello stato di calamità naturale al Ministero dell’Agricoltura. Scaduti i termini, agricoltori e braccianti agricoli delle contrade colpite perderanno tutti i diritti che attualmente possono far valere. Il 24 giugno una violenta grandinata distruggeva le piantagioni e le produzioni delle contrade Marone, Anglona e limitrofe. L’assessore regionale all’agricoltura Luca Braia era venuto per verificare i danni e dare il via all’iter. Il consiglio comunale di Tursi all’unanimità aveva richiesto la dichiarazione dello stato di calamità. Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale del 16 luglio 2015 – Parte 4

frutti colpitiAl terzo punto all’ordine del giorno c’era la segnalazione dello stato di calamità dovuto alla grandinata del 24 giugno scorso. Ha relazionato l’assessore all’agricoltura Caldararo, presentando le azioni intraprese dall’amministrazione comunale nei giorni successivi all’evento catastrofico, fino alla venuta dell’assessore regionale all’agricoltura Luca Braia che ha visitato alcune aziende agricole e poi incontrato i cittadini nella sala consiliare del Municipio. Continua a leggere

Grandinata del 24/06/2015 – Iter per richiedere il risarcimento

frutti colpitiLa normativa nazionale prevede che le aziende agricole danneggiate da eventi atmosferici gravi possono accedere al Fondo nazionale di solidarietà solo se la Regione e il Ministero realizzano un determinato iter amministrativo.

Innanzitutto, i danni devono riguardare le produzioni  vegetali.

I danni subiti devono essere superiori ad almeno il 30 per cento della produzione lorda vendibile media ordinaria calcolata sul triennio precedente e calcolata sull’intero comparto produttivo dell’area delimitata. Continua a leggere

Luca tarda ad arrivare

grandineIl Comitato Pro-Marone segue sempre da vicino le aziende colpite dalla violenta grandinata del 24 giugno scorso. Il Comitato ha parlato con i tecnici della Regione, con i tecnici comunali e con alcuni sindacalisti esperti in materia. Sta raccogliendo informazioni, dubbi ed incoerenze tra enti locali per poi sottoporre tutto all’assessore Braia. Gli agricoltori e i lavoratori sono ancora in attesa dell’assessore regionale all’agricoltura, che aveva promesso una sua visita. Sono passate due settimane, ma ancora nulla di ufficiale. Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale 1° luglio 2015 – Parte 1

consiglio comunaleIl primo vero consiglio comunale di questa consiliatura è iniziato con la presentazione da parte delle minoranze di alcune interrogazioni. Di Matteo ha depositato presso il presidente 3 interrogazioni a risposta scritta. Il primo quesito richiede quale attività sta svolgendo l’amministrazione comunale per alleviare lo stato di calamità delle contrade che hanno subito la grave grandinata del 24/06/2015 (Marone, Anglona e limitrofe). Il secondo quesito riguarda il ritardo nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori della ditta Tecknoservice. Il terzo quesito riguarda la mancata pubblicazione dei curricula di buona parte dei consiglieri comunali sul sito internet del municipio, come previsto dalla normativa. Continua a leggere