Archivio tag: Inquinamento

Lo sporco del Pescogrosso – Parte 1

tursi pescogrosso 1I nostri racconti iniziano sempre con una data. Questa volta era il 22 febbraio 2014. E i nostri racconti proseguono sempre così: alcuni cittadini ci avevano segnalato un grave inquinamento fognario a valle del depuratore comunale, in contrada Canala. La struttura è dell’Acquedotto Lucano, gestita da privati. Però la responsabilità era anche dell’amministrazione comunale, prima autorità sanitaria sul posto. Il 25 febbraio facemmo partire la prima segnalazione all’Acquedotto Lucano, all’Arpab, al Noe, all’Ispettorato della Forestale a Roma. Il 28 febbraio venni contattato dalla Forestale di Tursi per un sopralluogo congiunto. La nostra segnalazione aveva mosso qualcosa. Da allora, i primi provvedimenti vennero presi. Continua a leggere

Fine dell’inquinamento del Pescogrosso?

depuratore tursiSono passati 2 anni, ma i primi frutti si vedono. Le cose fatte bene richiedono tempo ed energia per la semina. Ricordate la nostra battaglia contro l’inquinamento del canale Pescogrosso a valle del depuratore comunale in contrada Canala? Il Corpo Forestale dello Stato ha emesso 4 denunce nei confronti dei legali rappresentanti e dei tecnici della società che gestiva il depuratore con le seguenti ipotesi di reato: “inquinamento, danneggiamento aggravato di acque pubbliche, omissione di atti d’ufficio da parte di incaricato di pubblico servizio e frode in pubbliche forniture”. Continua a leggere

La discarica di Colobraro fa gola a molti?

vasca percolato discarica colobraroIl progetto dell’ampliamento della discarica di Colobraro sta andando avanti, alla faccia degli agricoltori tursitani, che in contrada Finata danno lavoro a decine di persone, e del nostro territorio comunale, che invece si prenderà solo l’inquinamento. Un progetto pericolosissimo e dissennato, che prevede la realizzazione di una vasca da 200 mila metri cubi in una terreno ad elevata pendenza e a fortissimo dissesto idrogeologico. Eppure, l’amministrazione comunale, che dovrebbe tutelare gli interessi del nostro territorio e dei nostri cittadini, tace beatamente. Forse qualcuno già si lecca i baffi? Continua a leggere