Archivio della categoria: Agricoltura

Incontro tra gli Agricoltori Uniti del Metapontino e l’Assessore Fanelli

Oggi 27 giugno 2019 presso l’Assessorato all’agricoltura a Potenza si è tenuto un incontro tra una delegazione degli Agricoltori Uniti del Metapontino e l’assessore Fanelli. Presenti anche delegati di Tursi. Nelle due ore di incontro, gli agricoltori hanno lamentato le principali problematiche del settore, da quelle più urgenti a quelle strutturali. La delegazione di Tursi ha richiesto la immediata costituzione della CUN (Commissione Unica Nazionale) dell’ortofrutta da parte del Ministero dell’Agricoltura, e nello specifico la CUN delle Pesche, Albicocche e Arance alla Camera di Commercio di Matera perché territorio maggiormente rappresentativo a livello nazionale, per dare maggiore trasparenza alla formazione del prezzo del prodotto. Continua a leggere

Proposte dopo la Manifestazione del 21 giugno

Oggi si è verificata la tanto attesa manifestazione degli Agricoltori Uniti del Metapontino partita da Montalbano con destinazione Scanzano. Nessuna bandiera, ma solo tanti agricoltori ad esternare le problematiche del settore e a proporre soluzioni ad istituzioni poco celeri nel dare risposte. Gli agricoltori tursitani hanno partecipato con numerosi mezzi e, come già avvenuto nei giorni precedenti, si sono distinti per la loro tenacia e professionalità. Una colorata e rumorosa delegazione ha dato vigore agli animi troppo spesso demotivati di un popolo, quello agricolo, fiaccato da anni di crisi. Continua a leggere

La tassa sulla spazzatura ancora aumentata

Durante il Consiglio comunale del 28/03/2019 venne approvata dalla maggioranza la delibera n. 9 del seguente punto all’ordine del giorno: «Approvazione piano economico e finanziario e tariffe per l’applicazione dell’imposta unica comunale (I.U.C.) componente TARI – Anno 2019 – Bilancio di previsione 2019/2020. Provvedimenti». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto contrario dichiarando quanto segue «A tariffe immutate perché già al massimo, la ripartizione tra costi fissi e variabili comporterà un aumento di 36 mila euro su tutte le famiglie, da 10 a 30 euro a famiglia. La ditta assegnataria realizzerà in ritardo il progetto con il quale ha vinto il bando, rappresentando una riduzione del servizio offerto. Per questo voto contro». Continua a leggere

Arriva l’acqua a Caprarico

Un mese fa richiedevamo al Consorzio di Bonifica di attivare la fornitura idrica per uso irriguo al territorio di Tursi che va da Caprarico Vallo fino a Gannano. La fornitura avviene tramite un sistema di vasche nel territorio di Santarcangelo, come da foto. La prima vasca riceve l’acqua direttamente da un canale nel fiume Agri e decanta l’acqua dividendola dalla melma. La seconda vasca invece immette l’acqua depurata nelle condotte. La prima vasca si riempie ogni anno di melma e il Consorzio non provvede in tempo a ripulirla. Ecco perché la fornitura è sempre ritardata a giugno. Quest’anno la vasca non è stata affatto pulita perché la melma era ancora bagnata e l’escavatore era impossibilitato ad opere. Continua a leggere

Fornitura idrica a scopo irriguo a Caprarico

Il consigliere comunale Antonio Di Matteo, Presidente del Gruppo consiliare MuoviAmo Tursi, ha chiesto al Consorzio di Bonifica di Basilicata in data odierna che l’acqua a scopo irriguo venga fornita per le località Caprarico Sottano, Caprarico Basso e Caprarico Cento Tomoli come stabilito da contratto già dal giorno 01/04/2019 e non com’è accaduto negli anni precedenti in cui l’avvio della fornitura coincideva con l’inizio del mese di giugno. Continua a leggere

Programma per l’Agricoltura – Elezioni Regionali 2019

L’agricoltura è, insieme al turismo, il settore che crea ricchezza nella nostra Regione e che dà lavoro a migliaia di imprese, braccianti, operai specializzati, professionisti, trasportatori, commercianti, fornitori. Un indotto di milioni di euro e di decine di migliaia di lavoratori. Un settore abbandonato a sé stesso. Problemi irrigui irrisolti d’estate, allagamenti d’inverno, danni da fauna selvatica al raccolto e agli impianti, difficoltà a collocare il prodotto sul mercato, l’annosa questione del demanio regionale, contributi Pac e Psr non corrisposti o corrisposti in ritardo per cavilli, viabilità rurale sempre più degradata. Queste le problematiche più urgenti di un comparto che pretende attenzione. Continua a leggere

Mario Cuccarese candidato consigliere regionale

Nella lista del Prof. Tramutoli, La Basilicata Possibile, è candidato a Tursi e nel Metapontino Mario Cuccarese, portavoce di MuoviAmo Tursi. Domenica scorsa ha presentato la propria candidatura in un comizio insieme ad Antonio Di Matteo. MuoviAmoTursi e Mario Cuccarese hanno iniziato un percorso negli anni scorsi che nel gennaio 2019 ha portato alla formazione della lista La Basilicata Possibile con Tramutoli Presidente. Un progetto condiviso con persone di rilievo delle associazioni civiche ed ambientaliste di tutto il territorio regionale e personalità di spicco delle professioni e delle imprese. Domenica 17 marzo sarà presente a Tursi il candidato Presidente della lista, il Prof. Valerio Tramutoli, a cui vengono attribuite a livello internazionale importanti competenze nel campo della scienza. Tramutoli da anni lotta per le tante ingiustizie nel mondo del sociale, dell’università e dei diritti dei più deboli e dei giovani. Continua a leggere

Delibera 30 del 30-10-2018

Durante il Consiglio comunale del 30/10/2018 venne approvata dalla maggioranza la delibera n. 30 del seguente punto all’ordine del giorno: «Riconoscimento dello stato di calamità naturale – Segnalazioni da danni nubifragio del 14/17 ottobre 2018. Già chiesto con Delibera di G.C. n.156 del 19/10/2018». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole dichiarando quanto segue: “Viste le difficoltà del comparto agricolo durante ogni calamità naturale, diventante sempre più frequenti; visto che l’amministrazione comunale altro non fa che copiare e approvare sempre la stessa delibera senza alcun risultato concreto per le aziende; considerato che gli interventi sempre meno rilevanti si dimostrano sempre di più tampone e non risolutivi; considerato che non c’è alcuna volontà di porre rimedio alle annose questione che riguardano il territorio comunale che di seguito elenco senza poter essere esaustivo: Continua a leggere