Archivio della categoria: Centro storico

Delibera 28 del 30-10-2018

Durante il Consiglio comunale del 30/10/2018 venne approvata dalla maggioranza la delibera n. 28 del seguente punto all’ordine del giorno: «Regolamento “Autorizzazioni riprese cinematografiche, audiovisive e fotografiche. Approvazione». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole dichiarando quanto segue: “I gruppi consiliari di opposizione hanno collaborato fattivamente alla stesura del presente regolamento che rappresenta l’inizio di un nuovo modo di concepire la pubblicità del nostro territorio e delle sue bellezze. A noi di MuoviAmo Tursi tocca ricordare a tutti l’immobilismo dell’amministrazione comunale nel creare iniziative rivolte a Matera 2019, che poteva rappresentare un’opportunità per i territori jonici e dell’entroterra. Un’occasione persa che non si è saputo cogliere neanche dal punto di vista dei bandi spesso attivati, esprimo voto favorevole al Regolamento”. Continua a leggere

Delibera 29 del 30-10-2018

Durante il Consiglio comunale del 30/10/2018 venne approvata all’unanimità la delibera n. 29 del seguente punto all’ordine del giorno: «Proposta di deliberazione riguardante: Approvazione tavole planimetriche come giardino, proroga ed integrazione di comodato d’uso gratuito dei locali dell’ex convento San Filippo di proprietà del Comune di Tursi alla Diocesi Tursi – Lagonegro». Il consigliere comunale di MuoviAmo Tursi, Antonio Di Matteo, esprime voto favorevole dichiarando quanto segue: “Vista la concessione del 2003 che impegna il Comune a realizzare l’ascensore panoramico; visto la proposta di delibera non chiara in merito alla modifica degli accordi tra Comune e Diocesi, soprattutto in merito alla decorrenza dei nuovi termini temporali; invito il Consiglio Comunale  a tenere conto di queste discrepanze al fine di evitare future difficoltà nella gestione della struttura, voto a favore con tutte le riserve prima esposte”. Continua a leggere

Soldi sprecati in Rabatana?

Durante il comizio di venerdì 8 giugno 2018, abbiamo aggiornato i cittadini su questioni di grande rilevanza. Tra queste il progetto riguardante il consolidamento e messa in sicurezza del versante via Duca degli Abruzzi nel Rione Rabatana. Abbiamo illustrato il progetto che l’amministrazione comunale ha presentato, con le possibili implicazioni negative sulla timpa su cui sorge la Rabatana. Per lavori simili fu indetto un primo bando costato 700 mila euro, per posizionare sulla timpa sabbiosa (e non rocciosa) rete metallica. Questa rete, appesantendosi con le fette di costone distaccatosi, starebbe accelerando l’attività erosiva, invece di frenarla. Continua a leggere

Due anni di successi politici per MuoviAmo Tursi – Parte 3

Il 1° luglio, MuoviAmo Tursi ha organizzato un importantissimo evento presso la sala Benedetto XVI a Tursi intitolato “Impresa e Territorio” che ha visto la partecipazione del Viceministro Filippo Bubbico, del Senatore Cosimo Latronico, del Presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Matera Dott. Eustachio Quintano e del Componente del direttivo della Confapi di Matera Francesco Solimando. Un’occasione di incontro tra imprese, professionisti e politica per discutere di come la politica possa rappresentare l’occasione di progresso del nostro territorio. Continua a leggere

Proposta per il Programma estivo di Tursi

Dopo aver sentito alcune associazioni e numerose attività commerciali, è emersa una proposta per la redazione del Programma estivo di Tursi: tutte le manifestazioni delle associazioni da realizzare a luglio, tutte le iniziative delle attività commerciali da programmare per agosto. Questa suddivisione temporale si fonda su un’unica motivazione, quella economica. Vista la maggiore affluenza demografica durante il mese di agosto, quindi un aumento dei consumi, sarebbe necessario realizzare questa proposta per consentire alle attività commerciali di migliorare i propri bilanci e dare fiato ad un settore ad oggi in deficit per numerose cause, che oggi non andremo ad approfondire. Continua a leggere

Lucania, un popolo 100 dialetti

Sabato 25 marzo, alle ore 19.00, presso il Relais Palazzo dei Poeti nella Rabatana di Tursi, si terrà l’iniziativa organizzata dall’Associazione Non Solo 58. L’evento, intitolato “Lucania, un popolo 100 dialetti” vedrà i saluti del Presidente dell’Associazione, Carmine Mormando, l’intervento della Dott.ssa Patrizia Del Puente, Docente presso l’Università degli Studi di Basilicata, della Dott.ssa Arjana Bechere, Docente presso l’I.T.I.S. di Melfi. Il dibattito sarà moderato dalla Dott.ssa Rossella Rondinelli.

L’evento sarà ornato con la recita di poesie dialettali recitate da Tonino Bernardo, Francesco Gallicchio, Rosa Gialdino e il padrone di casa Paolo Popia. Continua a leggere

Le menzogne non sciolgono il ghiaccio

spazzaneve tursiL’amministrazione comunale in questi ultimi giorni di emergenza neve e ghiaccio ha sparso per la Città di Tursi e per il vasto territorio comunale considerevole quantità di menzogne. Purtroppo, per i cittadini, le menzogne non hanno sciolto il ghiaccio che si è formato per i ritardi nella gestione dell’emergenza neve annunciata con bollettino della Protezione Civile già dal 4 gennaio 2017. Non si può parlare quindi di evento imprevisto. Avevano detto che entro la giornata del 7 gennaio tutte le criticità presenti sul territorio comunale si sarebbero risolte. Mai menzogna fu più grande. Oggi, 9 gennaio, le criticità sono ancora tante, sia nel centro abitato, dove continuano a formarsi lastroni di ghiaccio ogni giorno, sia nelle frazioni e nelle campagne, dove ci sono famiglie abbandonate e isolate. Continua a leggere

A luci spente

santuario anglona tursiPer 6 anni, o forse più, il Comune di Tursi ha viaggiato nel buio più totale, guidato dalle persone sbagliate. Le oramai palesate condizioni finanziarie dell’ente l’hanno dimostrato. Parlano i numeri. Incontro ai cittadini è venuta la nuova normativa che regola la gestione delle risorse pubbliche. Finalmente, non si delega più alla coscienza dell’amministratore il fare la cosa giusta, ma è già la legge nazionale che impone paletti e vincoli preventivi per evitare sconquassi finanziari che sempre i cittadini pagheranno. Tanto è diventa stringente ed efficiente la nuova normativa che l’amministrazione comunale non può spendere (perché non ha i soldi) per sostituire alcune lampadine fulminate nella centralissima Piazza Maria Santissima di Anglona. Continua a leggere