Archivio della categoria: Commercio

Contro gli anziani e i malati

farmacia panevino tursiChe l’amministrazione comunale faccia gli interessi di pochi gruppi di potere è sotto gli occhi di tutti. Passano più tempo a preparare bandi, che a risolvere i problemi dei cittadini. A conferma, quando c’è l’occasione di realizzare una proposta delle opposizioni che porta innumerevoli benefici per i cittadini, soprattutto anziani e malati, l’amministrazione comunale se la dà a gambe, ancora una volta, per tutelare interessi di pochi a danno di molti. E quando i gruppi consiliari di opposizione chiedono al consiglio comunale di impegnare il sindaco a rilasciare nullaosta nel caso in cui il farmacista assegnatario della seconda farmacia faccia richiesta, 3 consiglieri di maggioranza se ne vanno nel totale menefreghismo Continua a leggere

Contrada Monte avanti Cristo

strada montePer la contrada Monte, nell’agro di Tursi, non c’è alcuna speranza. Nonostante le segnalazioni dei cittadini e di MuoviAmo Tursi, l’amministrazione comunale non vuole muovere un dito per sanare la annosa problematica. La strada comunale che collega la fontana di Frascarossa con la foce del canale Rabatana è continuamente transitata dagli agricoltori, da mezzi industriali, da tir per il trasporto della frutta. Un via vai economicamente rilevante che però è considerevolmente danneggiato da alcune centinaia di metri di strada completamente dissestata. Infatti, la timpa di creta che sovrasta la strada immelma il manto di asfalto e lo disgrega. Sono mesi che chiediamo la pulizia delle cunette e il rifacimento dell’asfalto. Si tratta di un intervento di poco conto e di rapida realizzazione, Continua a leggere

Aumenti della TARI – Parte 4

tursi paradiso fiscaleTari, sempre Tari. Oggi spieghiamo gli aumenti registrati per le utenze non domestiche (attività commerciali, laboratori artigianali, ecc.). Le tariffe nel 2014 erano al massimo per tutte le tipologie di attività economiche, esclusi i bar e pasticcerie, i negozi di ortofrutta, pescherie e fiorai, pizzerie, ristoranti e pub. Nel 2015, le tariffe sono state fissate al massimo per tutte le attività economiche, esclusi i bar e pasticcerie, i negozi di ortofrutta, pescherie e fiorai. Quindi, i ristoranti, le pizzerie e i pub sono passati dalla tariffa minima alla tariffa massima. Continua a leggere

Aumenti della TARI – Parte 3

paradiso fiscaleSempre in merito alla Tari, dato che la ditta Teknoservice ha dichiarato arbitrariamente meno costi fissi, per quanto riguarda le utenze domestiche la componente fissa della Tari si è ridotta del 30% in media per tutti. Viceversa, dato che la ditta ha dichiarato sempre arbitrariamente più costi variabili, la componente variabile della Tari è aumentata dal 100% al 150%, a seconda del numero di componenti il nucleo familiare. La componente fissa del costo grava sulla bolletta in base ai metri quadri dell’immobile. La componente variabile grava sulla bolletta in base ai componenti del nucleo familiare. Continua a leggere

Aumenti della TARI – Parte 2

pesante tasse tursiProseguiamo la trattazione della TARI, ricordando che doveva essere l’assessore al ramo Caldararo, datosi per disperso dalla scena politica, a dare spiegazioni ai cittadini. Nel piano finanziario, che ieri abbiamo spiegato a cosa serviva, la ditta ha indicato un aumento complessivo del costo pari a 60 mila euro, ma il gettito effettivo da incassare per il Comune aumenta a 785 mila euro, 135 mila euro in più rispetto all’anno scorso. La ditta ha deliberatamente dichiarato che per l’anno 2015 dovrà smaltire 300 mila chilogrammi di rifiuti solidi urbani in più rispetto al 2014, su un totale 2015 di 1,5 milioni di chili. Se la popolazione residente è in calo, la produzione di rifiuti procapite è in calo, il numero di attività economiche è in calo, Continua a leggere

Aumenti della TARI – Parte 1

troisi benigni tares tursiOggi spieghiamo ai cittadini perché la TARI è aumentata quasi per tutti. Quando il Consiglio comunale il 17/08/2015 approvava le nuove tariffe, MuoviAmo Tursi, insieme agli altri gruppi di opposizione, si contrappose veementemente e votò contro. La TARI si compone di due parti: una fissa e l’altra variabile. La quota fissa dipende dai costi fissi del servizio di gestione dei rifiuti e la quota variabile dipende dai costi variabili del servizio. Il costo del servizio, e la relativa partizione in quota fissa e quota variabile, Continua a leggere

Agricoltura: quante false verità

arancia spremuta tursiDa giorni, puntualmente, sui mass media si sente parlare di agricoltura, sia in senso positivo, per l’andamento dell’esportazione, sia in senso negativo. Ho sentito parlare di “schiavitù nei campi”. Che termine orribile! Oggi nel 2015 in un paese come l’Italia, paese di grandi valori umani e sociali, è un termine che non si addice e chi ne fa uso vuole estremizzarlo per ritorni personali. Mi chiedo: tutto ciò che viene detto dagli organi di diffusione coincide con la realtà? Mi chiedo: abbiamo assistito ad esibizione di concetti atti a demonizzare un settore nobile come quello dell’agricoltura?

Ricordo, a chi ci legge, che l’agricoltura, settore primario per l’economia, la coltivazione della terra, è tra i lavori più antichi al mondo. Continua a leggere

Resoconto consiglio comunale del 17 agosto 2015 – Parte 9

bacarelle mercato tursiAl punto 11 all’ordine del giorno è in discussione la variazione della sosta a tempo in via Roma, dal numero civico 33 al numero 189. Sul punto, invece di relazionare l’assessore al ramo Cuccarese, ha relazionato Cosma. La maggioranza ha portato in consiglio la proposta di modificare l’orario di permanenza nell’area di sosta da 30 minuti, previsti nell’originario piano urbano del traffico, a 60 minuti. Questo per favorire le attività commerciali che non desiderano intasamenti del traffico e vogliono maggiore disponibilità di parcheggio per i propri clienti. MuoviAmo Tursi ha proposto una soluzione che va sia incontro alle esigenze dei commercianti che a quelle dei residenti, penalizzati dal parcheggio a tempo: Continua a leggere