Archivio della categoria: Ordinanze

La frana dimenticata di Marone

Dopo due anni di siccità e scarsa piovosità invernale, la problematica del costone franoso lungo la strada di Marone è stata dimenticata dagli amministratori e dai giornali. Eppure, per lunghi mesi ha tenuto con il fiato sospeso aziende e famiglie. La Provincia, titolare della strada, emise ordinanza di chiusura al transito per il tratto in questione lasciando però gli utenti liberi di percorrerlo a loro rischio e pericolo. Vennero anche tagliati gli alberi più pesanti per alleggerire il carico sul costone. Negli ultimi mesi sono stati effettuati a spese dell’ente opere di pulizia delle cunette e rifacimento di alcuni tratti di asfalto. Dopo questi lavori, la strada è aperta al traffico, ma negli ultimi giorni si sono verificati alcuni eventi franosi di piccola entità che hanno riacceso la preoccupazione degli agricoltori.

Perché, nonostante ci siano rappresentanti locali nel consiglio provinciale e per di più in maggioranza, nonostante ci siano stati degli studi sul costone con progetti preliminari e quantificazione della spesa, non si provvede ad intervenire celermente per prevenire pericoli alla privata e pubblica incolumità? Continua a leggere

Malumori a Caprarico ed Anglona

Continuano i malumori a Caprarico Sottano e Gannano, nonché a borgo Anglona, per la chiusura senza preavviso delle tre fontane pubbliche. Queste ultime erano ad alta pressione. La chiusura è stata motivata dall’amministrazione comunale come un provvedimento per ridurre gli eccessivi consumi. Le fontane in questione erano utilizzate dagli agricoltori per sopperire nei mesi invernali alla mancanza di acqua nelle condotte irrigue del Consorzio. Con lo stesso provvedimento però si è garantita la sopravvivenza di altre fontane che potrebbero anch’esse essere eliminate. E invece no. Gli agricoltori continuano a lamentarsi perché il pregiudizio è considerevole. Continua a leggere

Caduto albero in piazza

Qualche giorno fa è caduto un albero nella piazzetta in viale Sant’Anna. L’albero presentava una evidente curvatura. A causa delle forti raffiche di vento, il pino è rovinato a terra. Per pura fortuna nessuno passava di lì, nonostante la piazzetta sia luogo di ritrovo di tante famiglie e bambini. Erano anni che i cittadini segnalavano l’albero come instabile. Infatti, tanto era pericolante questo albero per l’amministrazione comunale che quando sono iniziati i lavori di taglio degli alberi nel centro abitato le prime piante tagliate sono state quelle di via Roma. Continua a leggere

Ritiro dell’ordinanza illegittima

pescheto tursiOggi vi racconterò una storiella. Soltanto le persone coinvolte potranno capire di quale vicenda sto parlando, ma tutti i lettori capiranno l’illegittimità che è stata commessa e la figuraccia che ha fatto l’amministrazione comunale. Lungo una stradina privata, asfaltata dall’allora Comunità montana con i programmi di sviluppo rurale, un agricoltore ha piantato alcune piante. La distanza tra la carreggiata e le piante è inferiore al minimo consentito. Le piante però sono piccole, quindi ad oggi non danno fastidio, né compromettono la pubblica e privata incolumità. Continua a leggere

Taglio alberi nel centro abitato – Parte 1

14-06-2016 taglio alberi via RomaOggi approfondiamo la incresciosa vicenda del taglio degli alberi in via Roma e in altre zone del centro abitato. In questi mesi abbiamo approfondito la questione e non solo. L’amministrazione comunale del Comune di Tursi, in data 05/02/2016, con Prot. N. 1436, richiedeva l’autorizzazione paesaggistica (art. 146 D. Lgs. 42/04 e smi) semplificata (ai sensi del DPR 139/2010) per il taglio di alberi su via Roma, viale Venezia e via Napoli. In data 07/03/2016, Prot. n. 2877, il Comune di Tursi riceveva dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Basilicata la comunicazione della sussistenza di “motivi ostativi all’accoglimento dell’istanza in oggetto, rilevato che la proposta progettuale del taglio di alberi,  Continua a leggere

Anticipo orario di raccolta dei rifiuti

raccolta-differenziata-sacchetti tursiLa raccolta dei sacchetti dei rifiuti che i cittadini lasciano sotto casa sarà effettuata dalla ditta dalle ore 6.00 e non più dalle ore 8.00. Lo stabilisce un’ordinanza della Polizia Municipale del 22/07/2015. Questo nuovo regime sarà mantenuto fino al 24/10/2015. Le motivazioni del provvedimento sono di natura igienico-sanitaria. Infatti, il caldo comporta possibili conseguenze negative sulla popolazione se i rifiuti permangono per troppo tempo in strada. Continua a leggere

Piazza Unità finalmente pedonale

piazza unità terrazzo tursiDopo anni di solleciti (il 7 febbraio 2013il 19 agosto 2013il 27 aprile 2015), dopo il nostro articolo del 23 giugno scorso, pubblicato alle ore 7 di mattina, in cui si anticipava la richiesta di istituzione di area pedonale in Piazza Unità, finalmente abbiamo ricevuto l’ordinanza, sempre in data 23 giugno, dopo che hanno letto l’articolo sul blog. Il provvedimento è momentaneo, dal 24 giugno al 31 agosto. Nonostante il sindaco dicesse di aver già dichiarato la volontà di realizzare il divieto di sosta, nonostante avesse dato a noi dei ritardatari, Continua a leggere

Piazza Unità area pedonale

piazza unità terrazzo tursiIn queste prime settimane di attività amministrativa, in veste di opposizione all’amministrazione comunale, noi di MuoviAmo Tursi stiamo raccogliendo tantissime informazioni e ottenendo numerosi documenti utilissimi. Considerato però che dobbiamo svolgere la nostra attività anche con una certa strategia, affinché questa porti i propri frutti, pubblicheremo i resoconti della nostra attività nei momenti opportuni. Ogni giorno incontriamo cittadini, raccogliamo istanze, tessiamo rapporti. Ogni istante svolgiamo la nostra funzione, nel pieno delle nostre capacità. Continua a leggere