Archivio della categoria: Salute

Richiesta di intervento strutturale sulla condotta fognaria

A seguito delle numerose segnalazioni orali e scritte da parte di cittadini ed istituzioni rivolte all’Acquedotto Lucano Spa questo è intervenuto con riparazioni delle rotture senza alcun impegno a sostituire nella loro interezza i tratti di condotta fognaria particolarmente logori e datati. Infatti, numerose perdite fognarie, alcune delle quali particolarmente copiose, una di queste verificatasi recentemente e durata alcuni giorni, sfociano nell’alveo del torrente Pescogrosso a valle dell’edificio del Municipio di Tursi. Si rammenta la presenza di una condotta fognaria inutilizzata sulla destra idraulica del torrente Pescogrosso che ha il suo inizio proprio sotto l’edificio del Municipio di Tursi i cui lavori sono stati ultimati e pagati nel 2007-2008 ma, come risulta dalla perizia del CTU, soltanto l’8% (otto%) della condotta è stata realizzata a regola d’arte, essendo priva delle giuste pendenze per funzionare. Continua a leggere

La vergogna dei bagni pubblici

Una città che ambisce a diventare turistica e una città che tutela gli anziani e le loro esigenze si può permettere il lusso di avere dei bagni pubblici sporchi e non illuminati? Si sciacquano la bocca di turismo, promozione del territorio, vicinanza agli anziani e poi si “cacano la faccia”, per rimanere in tema, con la vergogna rappresentata oggi dai bagni pubblici? Hanno regalato soldi a chiunque per manifestazioni e clientele e oggi “non hanno i soldi” per dare decenza ad un servizio pubblico? Per alcuni giorni i bagni pubblici sono chiusi, nei giorni aperti sono sporchi. La colpa di chi è? Di chi sporca quello che è già sporco. La colpa è sempre degli altri. Durante la festa di San Filippo i tursitani mi fermavano per segnalarmi questo scempio. Cosa si sono portati a casa i visitatori e i nostri concittadini della festa? La vergogna dei bagni pubblici. Continua a leggere

Fogne alla zona Paip maleodoranti

Da alcuni anni sono state ammodernate le condotte fognarie al servizio della zona Paip, in località ponte Masone. Sono stati spesi fior di quattrini per creare anche una vera e propria pista di atterraggio, con tutti quei lampioni al led, alcuni dei quali numerose volte all’anno non funzionano per evidenti deficit delle condotte elettriche, nuove. Ma si sa, pur di spendere si spreca. Ogni sera e per tutta la notte, nei pressi della fontana di ponte Masone si sente il tanfo delle fogne. Infatti, li vicino ci sono alcuni pozzetti che regolarmente andrebbero ripuliti. E proprio da quei pozzetti fuoriesce il tanfo prima detto. Continua a leggere

Finito l’inquinamento a valle del depuratore

A valle del depuratore di Tursi, in località Canala, l’inquinamento è finalmente sparito. Dopo anni di impegno, MuoviAmo Tursi ha raggiunto il risultato sperato. Gli agricoltori della zona, 3 anni fa, ci informarono che a valle del depuratore uscivano abbondanti quantità di liquami fognari. Nonostante l’intervento della forestale, il problema non sembrò attenuarsi. Pochi mesi fa la notizie di alcuni avvisi di garanzia per chi gestiva l’impianto. Nonostante questo, abbiamo richiesto un’ulteriore verifica e solo a seguito di questa, l’inquinamento è sparito. Continua a leggere

Lastre di amianto a Panevino

panevino amiantoCome attentamente segnalatoci da alcuni attenti cittadini, il nostro vasto territorio comunale è ancora vittima dell’abbandono di rifiuti, spesso pericolosissimi, in luoghi trafficati e con possibilità di contaminazione anche a danno della salute umana. Siamo in contrada Panevino, lungo la strada che collega il borgo alla Sinnica. Nei tornanti c’è una piazzola che da alcuni anni è ricettacolo di rifiuti edili, urbani e anche pericolosi, come queste lastre di amianto. L’amministrazione comunale e gli uffici comunali competenti provvedano celermente alla rimozione di tutto il materiale, Continua a leggere

Contro gli anziani e i malati

farmacia panevino tursiChe l’amministrazione comunale faccia gli interessi di pochi gruppi di potere è sotto gli occhi di tutti. Passano più tempo a preparare bandi, che a risolvere i problemi dei cittadini. A conferma, quando c’è l’occasione di realizzare una proposta delle opposizioni che porta innumerevoli benefici per i cittadini, soprattutto anziani e malati, l’amministrazione comunale se la dà a gambe, ancora una volta, per tutelare interessi di pochi a danno di molti. E quando i gruppi consiliari di opposizione chiedono al consiglio comunale di impegnare il sindaco a rilasciare nullaosta nel caso in cui il farmacista assegnatario della seconda farmacia faccia richiesta, 3 consiglieri di maggioranza se ne vanno nel totale menefreghismo Continua a leggere

Accontentati i lecchini, finisce lì

rimorchio capraricoLa politica per questa amministrazione comunale è l’accontentare i lecchini. Una volta che i lecchini sono stati messi nella condizione di non lamentarsi perché si è lanciati loro un osso spolpato, allora la faccenda è chiusa. E così è con tutte le questioni, dalle più piccole alle più importanti. Caprarico, frazione di Tursi che ha dato più del 50% dei propri voti all’attuale amministrazione, non si lamenta per la vergogna in foto? Cumuli di spazzatura che restano vicino la chiesa per settimane, bidoni strapieni, immondizia ovunque, erbacce padroni del borgo, abbandono più totale. Continua a leggere

Lo sporco del Pescogrosso – Parte 2

tursi  pescogrosso fognaTutto andò a finire con una sanatoria edilizia per la vasca abusiva. Mille euro di oneri per il proprietario del’impianto, l’Acquedotto Lucano. Nulla più. Intanto, l’inquinamento proseguiva ed aumentava. Non ci arrendemmo. Non sazi, il 19 giugno 2014, MuoviAmo Tursi mandava ai mass media locali un comunicato stampa per sollecitare il dibattito pubblico e le istituzioni. Riuscimmo. Infatti, la questione divenne di dominio pubblico e l’allora Prefetto di Matera, Dott. Pizzi, che in numerose occasioni sostenne le lotte per la legalità di MuoviAmo Tursi, apprendendo la notizia dai giornali, chiese chiarimenti all’amministrazione comunale con nota del 23 giugno 2014. Continua a leggere